Katia Panetto alla mostra sull’alzaia del Naviglio Grande

Milano – Sabato 6 settembre, dalle 9 alle 19,30, sull’alzaia del Naviglio Grande si svolgerà la mostra “Naviglio di Milano Rassegna D’arte. Partecipa anche Katia Panetto, di Ossona.

Katia Panetto alla mostra sull'alzaia del Naviglio GrandeLa mostra  che si svolgerà sulle rive dell’alzaia milanese, ospiterà anche uno degli artisti di Ossona, Katia Panetto. La pittrice è piuttosto conosciuta in paese, ed è ammirata per la piacevolezza e la freschezza che sa mettere nei suoi acquarelli, in cui si possono riconoscere emozioni e desideri. Paesaggi, ritratti e nature morte prendono vita,  quando sono sotto l’abile movimento del suo pennello, e sembrano quasi parlare, raccontare delle storie. Colori e contrasti suggeriscono a chi li guarda dei messaggi. Messaggi arrivano persino da delle originalissime copie di opere arte famose, dipinte innestandovi anche particolari ironici e divertenti. Sto parlando della reinterpretazione della Gioconda, dipinta ad acquarello e con collo un ciondolo rappresentante il Tao.

Katia Panetto non è nuova alla partecipazione alle mostre d’arte che si svolgono fra i cortili e le vie dell’alzaia del Naviglio Grande, luogo di Milano che ha una lunga tradizione di artistica, al punto da meritarsi il titolo di “quartier generale degli artisti milanesi”, ma questa è una occasione forse più importante. Sull’alzaia, insieme a Katia Panetto, ci saranno 160 artisti, che esporranno fra la Darsena e via Valenza, passando per il romantico e caratteristico vicolo Lavandai. Le opere esposte saranno in tutto più di 3mila, sotto 140 gazebi, tutti uguali nella forma espositiva, ma assolutamente originali nei contenuti.  Non ci saranno solo i pittori, ma anche artigiani che lavorano in quella sottile area della manualità che divide l’artigianato dall’arte e che spesso vede l’uno sconfinare nell’altra. Soffiatori di vetro, ceramisti, decoratori, scultori, scenografi, incisori, fotografi e ancora, floricoltori d’arte, tessitori e acconciatori e anche i pittori, presenteranno delle dimostrazioni delle loro capacità , facendo nascere gli oggetti, o decorandoli, sotto i vostri stessi occhi.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2250 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.