Non ancora identificato il ciclista di Robecco

Il ciclista che lo scorso 8 agosto, intorno alle 17, è caduto con al sua bicicletta nelle acque del Naviglio, a Robecco, non ce l’ha fatta. E’ morto all’ospedale di Bergamo, dove era stato trasportato in elicottero, in gravi condizioni, dopo essere stato soccorso. Non si conosce ancora la sua identità e i carabinieri chiedono aiuto per identificarlo. Non è stata ancora diramata la fotografia, probabilmente per una questione di delicatezza, ma si attende che chi, ad esempio, può avere qualche idea sull’identità del ciclista, possa mettersi in contatto con le forze dell’ordine.

Non ancora identificato il ciclista di RobeccoI ciclisti percorrono molti chilometri e, nel periodo di ferie, in un week end,  fare una lunga gita in bicicletta in solitudine non è inusuale. Si attende, quindi, la denuncia di una scomparsa o la segnalazione di qualcuno che lo conosceva e lo ha visto percorrere le ciclabili o che sapeva che avrebbe percorso la pista ciclabile che costeggia il canale lombardo.
L’uomo aveva tra i 30 e i 35 anni, indossava il classico abbigliamento da ciclista. Alcuni testimoni lo hanno visto cadere in acqua, probabilmente dopo aver avuto un malore. I soccorsi sono stati chiamati immediatamente ma l’uomo è rimasto in balia della corrente per alcune centinaia di metri, prima che si riuscisse a raggiungerlo, a soccorrerlo e portarlo a riva. Nonostante il massaggio cardiaco praticato quasi immediatamente dai medici del 118 e nonostante fosse ancora vivo al momento dell’arrivo in ospedale, le sue condizioni sono apparse immediatamente disperate. (fonte foto: bellitaliainbici.it)

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2278 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.