Rintracciati alcuni dei responsabili degli abbandoni di rifiuti edili

abbandono rifiuti edili a Ossona

E stato rintracciato uno dei responsabili degli abbandoni di rifiuti edili a Ossona, al di sotto del ponte della Tav, dopo lunghe indagini che hanno coinvolto diversi corpi di polizia locale di diverse città, un gip di Novara e un medico dell’ospedale di Magenta. Il colpevole era un clandestino egiziano domiciliato a Marcallo con Casone, già colpito da foglio di espulsione. Rintracciato e multato anche il colpevole dell’abbandono di rifiuti a Casorezzo. L’incivile, in questo caso, abita a Magenta.

abbandono rifiuti edili a Ossona Non è sempre facile trovare chi abbandona i rifiuti ma questa volta grazie ad uno scontrino riportante il nome di una donna e datato 2014 è stato possibile. La sorpresa è stata doppia. Si è scoperto il colpevole ma si è tolto il coperchio ad una situazione di clandestinità. I rifiuti edili, chiaramente di un cantiere, furono trovati a Ossona e i segnalammo proprio sul nostro blog con l’articolo Ossona tra i rifiuti sta diventando una discarica a cielo aperto. La donna di cui è stato trovato il nome fra i rifiuti era un Gip del tribunale di Novara, un giudice delle indagini preliminari, che per lavoro coordina proprio le investigazioni. La donna è stata di grande aiuto ed insieme alla polizia locale di Novara si è scoperto che nel suo ex appartamento novarese, venduto di recente ad un medico di Magenta, erano in esecuzione dei lavori edili. Il medico, interrogato, cade dalle nuvole, ma gli viene qualche sospetto. Dopo circa una settimana accompagna dalla polizia locale di Novara il giovane egiziano che sta eseguendo i lavori edili a casa sua. Si scopre così dopo aver organizzato una trappola, la verità. Il giovane muratore egiziano, invece di completare lo smaltimento dei rifiuti edili in modo serio aveva promesso ad un connazionale, clandestino, e che aveva già ricevuto il foglio di espulsione dal nostro paese, 60 euro per ogni viaggio che avrebbe compiuto alla discarica. Questo, invece di smaltire i rifiuti in modo regolare, se li è portati quasi fino al suo domicilio, a Marcallo con Casone, abbandonandoli poi sotto il ponte della tav, a Ossona, dove sono stati ritrovati.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2209 Articles
Sono per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Be the first to comment

Rispondi