Arrestati per furto all’ecocentro di Robecco e a Ossona…

Qualche notte fa, l’11 luglio, i Carabinieri della compagnia di Abbiategrasso ha colto in flagranza di reato due persone che si erano introdotto nell’ecocentro di Robecco sul Naviglio, in via Foscolo 24, per rubare dai container diverso materiale come televisori compressori dei frigoriferi, ferri da stiro, e anche stoviglie rotte. Ne da notizia il sito di Ticinonotizie.it. A Ossona, invece, il furto e l’asporto di rifiuti destinati al riciclaggio è un fatto tollerato così come il commercio di oggetti riparati alla rinfusa.

Arrestati per furto all'ecocentro di Robecco e a Ossona...I due malviventi avevano rotto la recinzione per introdursi nell’ecocentro e stavano facendo man bassa. L’intervento dei carabinieri ha permesso ai tecnici dell’ASM srl di arrivare immediatamente sul luogo e fare un’inventario di quanto asportato e restituito. Asm è la stessa azienda consortile che tramite la controllata Aemme Linea Ambiente si occupa della raccolta differenziata dei rifiuti in molti comuni dell’altomilanese, fra cui Robecco e Ossona.
Chi si chiede cosa fanno di male delle persone che rubano oggetti portati in un ecocentro probabilmente non sa che la fattura che Aemme consegna ai Comuni ha come totale  la compensazione fra i costi di gestione e quelli dell’inceneritore e i ricavi che si ottengono con il riciclo dei materiali. Ad esempio, le bottiglie di plastica sono vendute, i ferri da stiro sono suddivisi e il materiale ferroso ha un prezzo piuttosto alto. Anche il materiale elettrico da riciclare ( pensate al prezzo del rame) costituisce una buona entrata. Lo stesso vale per i verde che è destinato ad andare a produrre l’Humus. Ogni volta che si verifica un furto in un ecocentro o in una piazzola ecologica, sale la quota della Tassa sui Rifiuti per i cittadini, che ne hanno un danno che, alla fine dell’anno, può essere notevole. Non sono in molti anche a sapere che esistono ormai quasi dappertutto dei mercatini di oggetti presi nelle discariche, di cui si servono spesso clandestini e extracomunitari, abusivi ed esenti da iva, e che costituiscono un vero e proprio pericolo. Se si butta via un ferro da stiro perchè va in corto circuito, ad esempio, e poi questo è aggiustato in qualche modo (senza garanzia e certificazione) e venduto in uno di questi mercatini, chi lo utilizzerà rischierà la vita.

Quello che non si capisce è per quale motivo se a Robecco si arrestano delle persone per furto di rifiuti, e si cerca di contrastare questi fenomeni considerati microcriminalità, a Ossona questo genere di furti è tollerato, avviene alla luce del sole e davanti agli occhi degli stessi operatori di Asm e spesso della polizia locale. Difatti sono diversi mesi che un personaggio frequenta, abitualmente, la discarica di piazzale Aldo Moro e porta via tutto quello che può e nessuno è intervenuto nonostante le molte lamentele dei cittadini. L’ecocentro di Ossona è stato anche al centro di una rissa che è finita a sprangate fra extracomunitari qualche mese fa ed è considerato uno dei luoghi che è meglio non frequentare.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2241 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi