Ossona, nella notte assalto alla parrucchiera

Erano circa le 2,30 della notte del 30 giugno quando tre ladri hanno tentato di entrare a rubare nel negozio di parrucchiera che si trova sotto i portici di via Bosi ad Ossona. In pieno centro, in piena notte, senza curarsi del rumore che facevano, con una assoluta faccia tosta e con l’arroganza di chi è sicuro di non poter essere colto sul fatto, i ladri con un piede di porco hanno divelto la clèr e tentato di aprire la porta del negozio che dà sulla strada principale del paese. Disturbati, sono scappati prima di effettuare il furto. Due negozi dopo c’è la banca. Le forze dell’ordine li stanno cercando.

Ossona, nella notte assalto alla parrucchieraCosa si aspettassero di rubare effettuando un furto notturno in un negozio di parrucchiera non si riesce a capire. Bisognerebbe entrare nella testa bacata di chi effettua questi furti per arrivare a comprenderne la mentalità e, per nostra fortuna, non siamo in grado di farlo.

Le ipotesi sono due: o i ladri erano talmente strafatti di droga e alcool che hanno confuso la clèr del negozio di parrucchiera con la clèr dell’agenzia della banca Intesa San Paolo che si trova proprio due negozi dopo, oppure si tratta degli stessi personaggi che lo scorso settembre hanno compiuto, in pieno giorno, un furto dalla parrucchiera portando via il cestino delle mance che i clienti lasciano alle praticanti. Allora avevano rubato poche centinaia di euro, e il ladro in bicicletta cui erano stata attribuito il furto, che faceva parte di una lunga catena di fatti analoghi, era stato catturato, si diceva. Motivazioni alternative ce ne sono davvero poche. Che cosa potevano pensare di trovare da rubare all’intero di un negozio di parrucchiera? Dei bigodini? Gli shampi? La lacca per i capelli?

I danni al negozio via Bossi Ossona

I danni al negozio

Quando questa mattina la proprietaria del negozio ha fatto l’amara scoperta di quanto era successo e in vece di lavorare, ha dovuto mettesi a cercare chi le facesse velocemente le riparazioni era davvero affranata. Senza rubare nulla, quindi solo con la cattiveria di chi non ha rispetto per il prossimo, questa gentaglia le ha procurato un danno di almeno 600 euro per aggiustare la clèr del negozio e altrettanti per cambiare la serratura e sistemare al porta che ora non si chiude più bene. ‘ probabile che questa notte a Ossona sia necessari tenere gli occhi molto ben aperti e controllare spesso quello che succede fuori dalla finestra, perchè non è difficile che i tre delinquenti tornino.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2241 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi