Torta gialla della nonna Mariuccia: la ricetta

Torta gialla della nonna Mariuccia

La farina di granoturco non mancava mai nelle case milanesi, ci si preparava la polenta ma anche dei dolci molto buoni, che si gustavano accompagnati da una tazza di latte. E non piacevano solo ai bambini ma anche agli adulti. Eccovi la ricetta di una torta gialla.

maislorenzotomada Torta gialla della nonna Mariuccia: la ricetta Cucina La cucina di Daniela Magazine   Torta gialla della nonna Mariuccia
Ingredienti:farina gialla gr. 200,
farina bianca gr. 250,
zucchero semolato gr. 250,
burro gr. 200, 4 uova
2 cucchiaiate di fecola di patate
una bustina di lievito per dolci
un bicchierino di liquore a piacere
burro e farina per la tortiera.

In una ciotola montare il burro ammorbidito con lo zucchero, poi unire le uova intere, una alla volta, la farina gialla e la farina bianca (alternandole), la fecola, il lievito e da ultimo il liquore a piacere (grappa o brandy o amaretto o altro). Imburrare e infarinare una tortiera e versarvi l’impasto. Passare in forno già caldo a 180° per 40 minuti. (foto di Lorenzo Tomada su flikr)

Daniela Mari Griner
About Daniela Mari Griner 57 Articles
Daniela Mari Griner è nata a Milano ma vive da sempre a Casorezzo. Si è sempre interessata di cucina, milanese e lombarda in particolare, grazie alle nonne, al nonno materno e ai genitori, mamma cuoca sopraffina e papà ottimo assaggiatore. Finito il liceo classico e iniziata l’Università, abbandona questa per dedicarsi alla sua passione, la cucina appunto, e ha la grande fortuna di venire assunta come redattrice nella più prestigiosa rivista di cucina “La Cucina Italiana”, allora sotto la guida delle mitiche sorelle Gosetti. Qui partecipa alla stesura delle ricette, sia innovative sia tradizionali, alla ricerca delle radici delle stesse e sviluppa la sua conoscenza della cucina di Milano e del territorio circostante, conoscenza e ricerca che proseguono anche dopo aver lasciato la rivista e che continuano nel tempo sino ai giorni nostri

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi