Domenica si vota. Oggi i riti di chiusura campagna elettorale

Domenica si vota. Oggi i riti di chiusura campagna elettoraleLa festa di chiusura della campagna elettorale è una tradizione nata quando è stato imposto per legge il silenzio politico nel giorno precedente le elezioni. Il venerdì sera prima delle elezioni, per sfruttare fino all’ultimo secondo il tempo concesso per legge per convincere i propri concittadini della bontà della proprie idee e dei propri progetti, si fa una grande festa, possibilmente in piazza. Difatti a partire dalla mezzanotte di venerdì 29 maggio, per tutto il giorno di sabato e per domenica durante le operazioni di voto è vietato fare propaganda. Una legge un po’ strana, tutta italiana, che da per scontato che l’ultimo giorno la gente cambi idea, è diventata l’occasione per chiudere in bellezza. Questa sera a Parabiago alle 21 il gruppo della Lega Nord, che sostiene Raffaele Cucchi come sindaco insieme ad una larga coalizione di partiti liste civiche e movimenti, si troveranno per l’ultimo After Hour, in piazza Maggiolini, con aperitivi e amici, per le ultime discussioni e gli ultimi volantinaggi.

Altro momento di chiusura “festaiola” della campagna elettorale della Lega nord sarà a Corsico (Mi) dalle 20 in poi, con una festa danzante cui parteciperemo come come ospiti per la lega Nord, io (Ilaria Maria Preti), il giornalista Leo Siegel, e il vicepresidente Fabrizio Cecchetti. Durante la serata sarà trasmesso un collegamento tramite Radio Padania libera con la Piazza di Verona, in Veneto, durante l’intervento di Matteo Salvini. Ieri, parlando del voto di Domani, il segretario federale della Lega Nord ha detto. “Mi auguro che domenica ci sia da parte dei cittadini una lezione di partecipazione, coraggio, energia, voglia di cambiare” e, commentando la scelta della data delle elezioni, ha aggiunto: “Perchè Renzi ha scelto la data piu sciocca, l’unico ponte di tutta l’estate, pensando che gli elettori di centrodestra non sarebbero andati alle urne. Andare a votare sarebbe un bellissimo segnale anche politico. Conto sul fatto che tantissima gente eserciterà il diritto voto”.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2240 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi