Ossona, il misterioso sciopero della spazzatura

Oggi, 25 maggio 2015, doveva esserci lo sciopero della raccolta rifiuti dell’Asm  (settore linea ambiente) a Ossona. Perlomeno era quello che era scritto su alcuni fogli di carta A4 appesi senza nessuna firma nè simbolo di riconoscimento ( non pare ci fosse nemmeno il Timbro del Comune) in alcune vie del paese.

asmPerplessi, non abbiamo dato la notizia, perchè non si capiva e chi e come stava facendo sciopero e a quale titolo erano messi dei cartelli privi di autorizzazioni comunali lungo il paese. Difatti questa mattina siamo andati a leggere il sito dell’Asm di Magenta per vedere se lo sciopero annunciato c’era davvero. Sul sito dell’Asm non c’è traccia di nessun tipo di comunicazione rispetto a scioperi che limitano il servizio di raccolta dei rifiuti urbani o di pulizia delle strade a Ossona, o in altri Comuni che appartengono al consorzio che fa riferimento a ASM.

Ossona, il misterioso sciopero della spazzatura (comune diSul sito del Comune di Ossona invece, c’è un avviso in cui si informa che è arrivata una comunicazione da una sigla sindacale  non specificata che aderirà ad uno sciopero nazionale.

Eccola qua di seguito:

“A seguito di nota di pari contenuto pervenuta da Aemme Linea Ambiente Srl, si informa la Cittadinanza che lunedì 25 maggio è stato indetto uno sciopero nazionale per tutto il turno lavorativo e pertanto non verranno garantiti i servizi di igiene urbana.” dicono.

aemme Ossona, il misterioso sciopero della spazzaturaPerò se si va a controllare sul sito internet di Aemme si scopre che non c’è notizia di nessun sciopero. Tutto si svolge regolarmente.

E allora, chi è che sta facendo sciopero oggi a Ossona? Non si sa. Probabilmente questa giornata  passerà alla storia come la giornata dello sciopero misterioso, in cui nessuno sa chi avrebbe dovuto raccogliere la spazzatura e se mettere o meno fuori la spazzatura. Mi immagino la faccia sorpresa che avranno avuto questa mattina gli operatori ecologici quando non avranno trovato i sacchi esposti, oppure quando avranno scoperto di essere in sciopero senza che fosse loro comunicato. Insomma per Ossona si prospetta un’altro strano caso tutto ossonese, molto simile a quello dei sacchi neri della spazzatura che erano stati messi fuori legge tramite mezzi foglietti A4 attaccati a pali e cespugli in paese che recitavano “Non usate i sacchi neri”.

Adesso c’è a chidersi un’altra cosa: ma questa giornata di ” sciopero misterioso” sarà o meno addebitata nella fattura che il Comune paga per i servizi di igiene cittadina?

 

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2250 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.