Cronaca Altomilanese: un omicidio e tanti furti

Cronaca altomilanese: un omicidio e tanti furtiQuesta settimana la cronaca dell’Altomilanese è stata pesantissima. Si è partiti immediatamente con l’omicidio di San Vittore Olona, una vera e propria esecuzione, che è stato però risolto molto velocemente, e che vi abbiamo raccontato in diretta con una delle nostre Breaking News.
E’ di mercoledì 6 maggio il ritrovamento del corpo di un uomo nel canale Villoresi,  tra Busto Garolfo e Parabiago,nella località chiamata 2 quattro bocche. Si tratta di un sessantaduenne, residente a Busto Garolfo ma originario di Senise, che negli ultimi tempi dormiva nella sua auto. Pare abbia avuto un malore mentre stava passeggiando sulla riva del Villoresi. L’allarme è stato dato da un ciclista che ha visto il corpo trascinato dalla corrente. Immediato l’intervento del 118 con ambulanze, auto medica, elisoccorso e vigili del fuoco, ma purtroppo per l’uomo non c’era più nulla da fare. I carabinieri di Legnano hanno effettuato i rilievi del caso.

Una avventura finita bene è invece quella dell’anziano di 80 anni la cui scomparsa era stata denunciata domenica 3 maggio da Busto Arsizio. E’ stato ritrovato e riaccompagnato a casa, dai suoi familiari, il 5 maggio. Si trovava in stato di leggera confusione a Legnano dalle parti della chiesa di S. Michele. L’uomo, di origini albanesi, si era perso e mostrava di non avere ricordi ben chiari di quanto gli era successo.

Lo scorso 29 aprile, un ventenne di nazionalità romena e senza fissa dimora, Leonard M.I.,   è stato arrestato a Sedriano mentre usciva dal supermercato Bennet con un merce rubata per un valore di 500 euro. I carabinieri di Sedriano lo hanno colto sul fatto. Colta sul fatto anche una ladra di vestiti di nazionalità marocchina, che aveva tentato di rubare mille euro in capi di abbigliamento nel centro commerciale Il Destriero di Vittuone. La donna di 34 anni è stata arrestata da un carabiniere in borghese  di Sedriano, che l’ha inseguita e bloccata in attesa dell’arrivo dei colleghi. La donna però non si è data per vinta e ha aggredito anche i carabinieri che l’hanno tratta in arresto e per questo è stata denunciata per aggressione aggravata. Si tratta di una pregiudicata che stava scontando la pena con l’affidamento ai servizi sociali. Processata per direttissima, per fragranza di reato, e condannata si trova ora agli arresti domiciliari, perchè madre di una bimba di 19 mesi. Pensare che resti in casa agli arresti, dati i precedenti,  è pura illusione; si suppone che il giudice che l’ha condannata ne sia consapevole.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2278 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.