Lo spettacolo teatrale Mozart e Salieri a Rho

Lo spettacolo teatrale Mozart e Salieri a RhoLo spettacolo teatrale Mozart e Salieri andrà in scena l’8 maggio alle ore 21 all’Auditorium Comunale di via Meda 20 a Rho, in provincia di Milano. L’opera è un’adattamento, eseguito da Alberto Oliva e Mino Manni di un’opera di Aleksandr Puskin. La regia è di Alberto Oliva mentre Mino Manni, insieme a Lorenzo Palla partecipa allo spettacolo Musiche originali di Ivan Bert, scene di Francesca Barattini, costumi curati da Marco Ferrara.  Disegno e luci sono seguite da Alessandro Tinelli con la collaborazione del gruppo Architorti, la produzione è de I Demoni in collaborazione con Teatro Out-Off di Milano. Il costo del biglietto, acquistabile online su Vivaticket e presso il CentRho, in piazza San Vittore a Rho,  e presso ScenAperta in via Gilardelli 10 a Legnano, è di 20 euro. il biglietto ridotto costa 15 euro. Ecco i riferimenti telefonici per prenotare i posti allo spettacolo. 0331.1613482 – 329.7775140 – info@scenaperta.org – www.scenaperta.org. Gli orari di apertura degli sportelli sono dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 17.00 e al venerdì dalle 9.30 alle 13.00.

Ma di cosa parla quest’opera teatrale e musicale che ha nel titolo il nome di due famosi compositori di musica classica? La musica è impegno, fatica e sacrificio ma anche passione, urgenza e necessità. E’ “studio” ma anche “genio”, e quando il genio è assoluto lo studio on basta ad eguagliarlo. E’ la storia dell’invidia del bravissimo Salieri nei confronti del giovane genio musicale di Mozart, un rapporto di sentimenti contrastanti cui Milos Forman  si è rifatto per il suo Amadeus e che Alberto Oliva e Mino Manni rivedono alla luce di un’altro autore, Thomas Bernhard, che scrisse il romanzo Il Soccombente, in cui si parlava della disperazione causata dall’invidia del protagonista Wertheimer, nei confronti del pianista geniale Glenn Gloud. Un sentimento che l’avrebbe spinto al suicidio, insieme al senso di inferiorità che rendeva insopportabile la grande ambizione che l’animava. Antonio Salieri, secondo Puskin fa una scelta diversa: al suicidio preferisce l’omicidio e di questa scelta ne fa le spese Wolfgang Amadeus Mozart, interpretato da Davide Palla.
Mino Manni è Antonio Salieri, sacerdote e musicista di corte di grande talento. Troppo talento per non rendersi conto del genio superiore di Mozart, ma non abbastanza  per eguagliarlo o superarlo. L’invidia è anche culturale e di stile: il sapiente e brillante Salieri che non riesce ad eguagliare la bellezza della musica scritta dal goffo e balbuziente Mozart. La trama si svolge sull’attesa di sapere se, alla fine di questo duello, Salieri ucciderà davvero Mozart e, in parte, quasi ce lo si augura.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2242 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi