La Gente di Baggio parte l’8 aprile

La Gente di Baggio parte l'8 aprile

La Gente di Baggio parte l'8 aprileL’8 aprile  sarà inaugurata, alla biblioteca di Baggio, a Milano, in via Pistoia 10, la mostra Gente di Baggio, una mostra fotografica personale di Renato Bosoni. Il nastro della mostra sarà tagliato alle 17.30.  Renato Bosoni, fotografo sensibile e attento al sociale, festeggia i suoi 50 anni di attività fotografica con questa mostra nella quale sono raffigurati i commercianti di quartiere, che coraggiosamente  si contrappongono all’appiattimento della grande distribuzione. La mostra è una sequenza di ritratti  di mestieri che costituiscono il tessuto sociale  di Baggio, dimostrando che la sua comunità persiste sul territorio, tramandando una tradizione di vita altrove ormai scomparsa. Le fotografie che Bosoni ci mostra fanno parte di un’arte che svolge il compito sociale di fermare l’immagine nel tempo, impedendo che la memoria sia travolta dall’inesorabile crudele modernità. L’antico borgo di Baggio ha una storia millenaria, ma fu annesso al Comune di Milano ne 1923.

Ormai è passato quasi un secolo ma, nonostante il notevole aumento della popolazione e l’invadenza delle nuove edificazioni, Baggio ha saputo conservare l’originalità dell’aspetto della piccola comunità. Dobbiamo essere grati a questi attenti fotografi che si incaricano del  lavoro di documentazione: questi scatti fotografici sono l’immagine parlante di una tradizione che vuole continuare a vivere.

Renato Bosoni è nato a Milano nel 1949. Nei primi anni 80 entrò nella cerchia dei fotografi internazionali che collaboravano con la celebre galleria milanese il Diaframma; successivamente è inviato a collaborare con l’associazione fotografica Monas Hieroglyphica di New York, partecipando così a diverse edizioni fotografiche  nazionali ed estere. Dagli anni 90 realizza mostre personali di fotografia, quadri d’arte, libri e poster. Inoltre, sue fotografie sono conservate in alcuni musei d’arte fotografica italiani ed esteri.

Alessandra Gornati
About Alessandra Gornati 109 Articles
Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune dell'altomilanese, e questo mi condiziona. Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo. Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell'anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.Cercami su Facebook Alessandra Gornati

Be the first to comment

Rispondi