Il rilevatore di gas e monossido proposto è troppo costoso

Il rilevatore di gas e monossido proposto è troppo costoso A Ossona gira un giovane con una giacca fluorescente arancione, una di quelle che gridano “sono un tecnico della sicurezza” sin da lontano, e con tesserino aziendale che propone l’acquisto di un rilevatore di gas e di monossido di carbonio a 249 euro, compresa l’installazione, cercando di convincere le persone che l’acquisto e l’installazione dell’apparecchio sono un obbligo di legge.  Il giovane ha suonato a tutti campanelli di viale Europa e di altre vie adiacenti del paese.

Non si tratta di una truffa perchè il rilevatore funziona, solo che non esiste  nessun tipo di obbligo all’istallazione di un rilevatore di monossido di carbonio o di gas, e se qualcuno desiderasse installare uno di questi apparecchi li si può trovare facilmente a prezzi che vanno dai 30 agli 80 euro circa, sia su internet nei negozi online sia dai rivenditori di elettrodomestici un po’ forniti.

I rilevatori si appendono al muro con un chiodo o si appoggiano sulle mensole

L’installazione prevede esclusivamente il piantare un chiodo nel muro e appendere l’apparecchio. Nella foto vedete il volantino che il giovane appende ai pali della luce o sui cancelletti d’entrata, avvisando che passerà  per dei controlli sui fumi o che distribuirà alle persone cui suona il campanello. Uno dei campanelli di allarme sul tipo di offerta è sono richiesti 249 euro in contanti.

Questo genere di proposta non è nuovissima. In internet è facile trovare riferimenti di casi simili avvenuti in varie parti della penisola. In realtà l’apparecchio, quello che parte da un costo di 30 euro, è utile se in casa c’è una stufa a legna, un camino o il riscaldamento con dei bruciatori a gas. Per tutti gli altri casi, compresi i fornelli della cucina e gli scaldabagni a gas, è sufficiente avere un buco per l’areazione delle cucine e il tubo del camino che sbocca all’esterno e fare la manutenzione annuale (quella si obbligatoria) con il vostro tecnico specializzato di fiducia. Quindi l’acquisto dell’apparecchio proposto è una valutazione economica che potete fare da soli, ma se proprio vi crescono 249 euro che avete voglia di gettare al vento, posso proporre tanti altri usi socialmente molto utili.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2253 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

1 Commento

  1. Servizio di pubblica utilità, anche se avrei evitato di esaltare gli acquisti on line, dove i venditori nella maggior parte dei casi eludono IVA e tasse, molto meglio consigliare di rivolgersi al proprio elettricista o negozio di fiducia sotto casa.

Commenti chiusi.