Quali significati per la Festa della donna

Mimosa: Quali significati per la Festa della donna

Festa della donna. Questa ricorrenza non mi è mai piaciuta. Non so perché. All’inizio, molto giovane, non capivo: tutte in giro a guardare quelle chiappe maschili in perizoma, oltretutto depilati, mah!

mimosa Quali significati per la Festa della donna Eventi festa della donna Prima Pagina   %Post Title, %Image Name, %Post CategoryPoi, sempre in giovane età, ho cercato di capire perché. Bene, la conclusione è che la festa della donna ha un significato non indifferente. Nel 1908, se non ricordo male, un centinaio di donne sono morte in una fabbrica di New York, chiuse all’interno senza via di scampo.
Continuo oggi a chiedermi perché domani sera andranno, in massa tra l’altro, a cercare glutei maschili perfettamente depilati. Non trovo risposta.
L’unica risposta che mi piacerebbe sentire da molte di noi, è che da domani ci si occuperà un pochino di più dei nostri figli, dei nostri mariti (non ho questa fortuna ahimè), dei nostri genitori.

Cosa vorrei dalla Festa della donna?

Mi piacerebbe che ognuna di noi si impegnasse ad aiutare una donna in difficoltà; mi piacerebbe per ognuna di noi una vacanza, di quelle che si sognano ma che tempi, famiglia e purtroppo denaro non può esserci concessa; mi piacerebbe che ognuna di noi abbia più rispetto per sé stessa; mi piacerebbe che tutte le donne stuprate, violentate, dimenticassero la tragedia. Troppi “mi piacerebbe”, dovrei scrivere sino a domani! Ancora consigli e pensieri: fate in modo che nessun altro prenda decisioni per voi, continuate la strada intrapresa; non fatevi picchiare per anni, non porta a nulla; lavorate, qualsiasi lavoro sia ma lavorate; siate indipendenti; leggete, studiate, imparate, pregate Dio, ma, più che altro, non mollate mai. Con affetto da chi un giorno si è ritrovata ai margini, ma si è rialzata più grintosa di prima. Buona festa della donna a tutte le donne.

Sabrina Spirolazzi
Sabrina Spirolazzi 14 Articoli
Mi chiamo Sabrina Spirolazzi, età? Meglio tralasciare. Nella moda e nello spettacolo si mente sempre… Nata cresciuta a Magenta mi occupo di moda praticamente da sempre, fashion victim soffro spesso di shopping compulsivo, ahimè, con grande orrore da parte della mia carta di credito che urla vendetta ogni 15 del mese. Le scarpe sono la mia passione da quando ero molto giovane, non me ne libero mai anche quando le suole presentano evidenti segni di usura, occupano gran parte degli spazi in casa, cucina compresa. Lavoro come Store Manager a Milano, Zona Brera, mi occupo inoltre delle campagne acquisti. Ho lavorato per parecchi anni nello spettacolo e negli uffici stampa sia testate giornalistiche che di moda, scrivo su alcuni giornali locali quando mi viene chiesto qualche intervento particolare. Qui ho intenzione di parlare di moda, uomini, donne e tutto quello che di fashion esiste, dal design alle mostre, a volte in maniera seria a volte in maniera divertente… Troverete indirizzi utili sul mondo del fashion, realizzeremo total look insieme e cercheremo di risparmiare sull acquisto dell’abbigliamento. Una mia caratteristica? Non si capisce bene quale possa essere… ho 4 gatte, una figlia, un genero rompiscatole e sono felicemente innamorata (?...) A prestissimo

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica