San Valentino al castello di Milano per i piu’ romantici

San Valentino al castello di Milano per i più romanticiSan Valentino è alle porte, cade di sabato e non penso che se proporrete di festeggiarlo andando in un supermercato a fare la spesa settimanale passerete qualche ora di felicità. Perchè, dunque, non trovare il tempo per una piccola gita in uno dei romantici luoghi della Lombardia? Ce ne sono tanti, ma alcuni possono essere più belli di altri, in certi momenti. Non c’è bisogno di cercare chissà quale avvenimento, basta un bar particolare, un parco in cui fare una passeggiata mano nella mano, e un paesaggio particolarmente armonioso, con un bel castello sullo sfondo, o con un corso d’acqua ai piedi. Va bene anche una risorgiva, il Naviglio, ma ricordatevi che i laghi di Como e di Varese non sono poi così lontani.

Il castello Sforzesco di Milano

Il più importante luogo di esercizio del romanticismo per un milanese doc, anche se “d’aria”, però, è sicuramente il castello Sforzesco di Milano. Una bella passeggiata nel parco Sempione, un bacio sul ponte delle Sorelle di Ghisa, che si trova sul laghetto, in un momento freddo che ricorda proprio la Milano più vera, con gli alberi spogli e il terreno ghiacciato, può scaldare il cuore di qualsiasi vera tosa lombarda. Sembrerà strano a chi non è di Milano, ma le ragazze milanesi si inteneriscono guardando  l’inverno e gli sbuffi del fiato che si condensa al contatto con l’aria. E se l’innamorata non è milanese, non potrà comunque resistere allo scenario che il bel castello medievale, in mezzo alla città, offre. Una passeggiata all’interno dei musei, che sono aperti al pubblico dalle 9 del mattino fino alle 17.00, per scaldarsi e per far mostra della propria cultura, rispetta la tradizione. Se volete poi fare qualcosa di particolare, al sabato sono previste due visite con guida alla strada coperta della Ghirlanda. Si tratta di un percorso, sicuro ma avventuroso, attraverso una parte del castello aperta nel 2008. La guida spiegherà la storia del castello e racconterà alcuni aneddoti particolarmente romantici ( è san Valentino). La prenotazione della visita guidata è obbligatoria, entro il venerdì precedente la visita, e si può fare telefonando allo 026596937 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Una sosta per ammirare la Pietà Rondanini di Michelangelo, poi si passa sui ponticelli che portano all’esterno della corte ducale, e infine l’uscita su piazza Castello. Dall’altra parte della strada, oltre le rotaie del tram, ci sono un paio di bar non particolarmente costosi ma di qualità, in cui è possibile mangiare una brioche calda mentre si posano gli occhi sulla grande fontana che si trova davanti alla torre del Filarete. La fontana ha un nome particolare: si chiama torta degli sposi. Torta di Spus, in milanese. Questo è il posto in cui i milanesi tradizionalmente offrivano l’anello di fidanzamento o chiedevano il permesso di “parlarsi”.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2250 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.