Le delibere del Consiglio Comunale sono trasparenti ( nel vero senso della parola)

Le delibere del Consiglio Comunale sono trasparentiOssona – Se qualcuno dice che l’ amm. comunale di Ossona fa delle delibere di Consiglio che non sono trasparenti possiamo rispondere con tranquillità che ha torto. Difatti, pur essendoci stato un consiglio comunale lo scorso 4 febbraio e, mi sembra ma non ne ho la certezza, uno a gennaio, la pagina del sito internet del Comune dedicato alle deliberazioni del consiglio comunale risulta assolutamente trasparente, pulitissima, senza nemmeno un accenno di riga scritta. Le delibere approvate nello scorso consiglio comunale non appaiono neppure nella pagina dell’albo pretorio. Più trasparente di così…

Consiglio comunale trasparente

A lato della pagina del sito internet del Comune di Ossona campeggia un award, una segnalazione, colorata di biancorossoverde, che avvisa come il sito internet del Comune di Ossona sia certificato come parte di unì amministrazione trasparente. Per molti il significato della frase ” Amministrazione trasparente” può essere tradotto con amministrazione che non nasconde nulla e che racconta ai propri cittadini tutto quello che avviene nelle stanze del palazzo comunale e anche altrove. A Ossona invece sembra sia successo che l’amministrazione trasparente si intesa come una finestra di vetro, così pulita e trasparente, che non la vedi. Il nulla è, infatti, trasparente, come la pagina dedicata alle delibere del consiglio comunale.

Smettendo di scherzare, bisogna pensare che è davvero singolare che, dopo quasi settimana dal consiglio comunale, le delibere approvate al cnsiglio comunale non siano ancora disponibili all’albo pretorio e alla consultazione pubblica. Si tratta di atti che coinvolgono l’interesse di tutti i cittadini e devono essere resi pubblici, e disponibili alla consultazione, il prima possibile. (Fonte: screenshot del sito internet di Ossona, al 9 febbraio 2015)

Anna Alice
Autore Anna Alice128 Articoli
Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.

Commenti e diritto di replica

Rispondi