Roberto Maroni: chi e’ per la sicurezza dei cittadini?

Roberto Maroni ha commentato su Facebook il rapporto 2014 sulla sicurezza del sindacato di polizia Proprio pochi minuti fa, Roberto  Maroni ha commentato su Facebook il rapporto del Sap (sindacato autonomo della Polizia) sullo stato della sicurezza nel 2014 rivolengendosi al Governo Renzi: “Il Governo Renzi si occupa di inciuci e dimentica la sicurezza dei cittadini: “Sap: nel 2014 reati in aumento nelle grandi città”. ha scritto il presidente della Regione Lombardia sul suo profilo Facebook.

Gianni Tonelli è il segretario generale del Sindacato autonomo di polizia e ha lanciato un comunicato stampa che rendeva nota la situazione delal sicurezza nelle grandi città. “Le grandi città, come Milano, Bologna e Trento, hanno fatto registrare anche nel 2014 un aumento significativo dei reati: le denunce per scippi ed estorsioni sono incrementate a Milano rispettivamente, del 16,7% e del 9,1%, mentre a Bologna nel secondo semestre 2014 le rapine sono cresciute del 10%. Non va meglio nelle piccole realtà, basti pensare che a Trento i furti hanno fatto registrare un +15%, ad Arezzo lo scorso anno c’è stata una rapina ogni quattro giorni mentre a Cuneo le rapine sono aumentate del 42%. Incremento furti anche a Siracusa con un + 7%”. Le cifre sono il risultato dell’elaborazione, effettuata dall’ufficio studi del sindacato , dei dati forniti dal Ministero dell’interno e dalle forze dell’ordine.

Il comunicato sulla sicurezza con l’elaborazione dei dati ufficiali

Il comunicato continua poi con una serie di considerazioni che riguardano da vicino i cittadini e la loro sicurezza. “Si tratta di dati che devono far riflettere e che devono soprattutto far comprendere a chi ha responsabilità politiche e di governo che così non possiamo andare avanti. Purtroppo anche l’ultima legge di stabilità ‘massacra’ donne e uomini in divisa con tagli pesanti che incidono su organici, mezzi e strutture, senza contare l’ormai prossima chiusura di 251 presidi di polizia. I tagli agli organici si riflettono soprattutto nei settori operativi: l’assenza di 18.000 operatori nella sola Polizia di Stato e di 40.000 uomini in tutte le forze dell’ordine debilita fortemente il potere di prevenzione e quello di repressione dell’apparato della sicurezza. Senza un’inversione di tendenza -conclude il segretario del Sap- il quadro negativo relativo alla sicurezza nel nostro Paese non potrà che aggravarsi nel 2015” dice ancora Tonelli.

Ed è vero: basta guardare cosa è successo a Roma e quello che succede in alcuni dei Comuni dell’Altomilanese, ad esempio, dove dovrebbe essere garantita la sicurezza e invece c’è  una carenza cronica di agenti della polizia locale. Le amministrazioni comunali spesso, poi, non aiutano, ed evitano di considerare la sicurezza del territorio e la lotta alla criminalità, ( e non sto parlando solo della criminalità organizzata), ai furti e alle rapine come uno degli obiettivi prioritari da raggiungere per l’amministrazione e occupandosi, proprio come fa il governo Renzi,solamente di inciuci e pettegolezzi. (fonte Facebook)

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2278 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti chiusi.