Deliziose cipolline: 3 ricette per gli antipasti di capodanno

antipasti a capodanno: le cipolline

Vi presento tre diverse ricette di cipolline, molto apprezzate dai milanesi come contorno a vari piatti, preparate soprattutto in estate quando c’erano le cipolline fresche.

cipolline-300 Deliziose cipolline: 3 ricette per gli antipasti di capodanno Cucina La cucina di Daniela Magazine   Ecco gli ingredienti per 4 porzioni di Cipolline in agrodolce al miele: Cipolle gr. 500, 2 cucchiai di miele, 150/200 gr di burro, sale. Io consiglio di usare le cipolle già sbucciate. Nel caso non lo fossero sbollentatele per 1 minuto in acqua calda e poi sbucciatele.
Accendete il forno a 180°. Mettete le cipolle nella pirofila cercando di fare un unico strato. Fate fondere il burro a fiamma dolce, quando è fuso aggiungete i cucchiai di miele e il sale.
Amalgamate il tutto e versate sopra le cipolle. Questa operazione è meglio farla con un cucchiaio in maniera che il sopra delle cipolle sia ben ricoperto. Cuocerle in forno per 45/50 minuti o comunque finché  non sono belle morbide e caramellate. Servite ben calde.

Cipolline in agrodolce

600 grammi di cipolline sbucciate, 3 cucchiai di aceto bianco, 1 cucchiaio di zucchero, olio extra vergine d’oliva, sale. Mettere le cipolle in un tegame con dell’olio, aggiungere l’aceto, lo zucchero ed un pizzico di sale. Coprire e cuocere a fuoco dolce per circa 45 minuti, fino a quando le cipolle saranno tenere ma non sfatte. Il liquido di cottura dovrà essere un po’ denso e sciropposo: se fosse rimasto troppo liquido, farlo asciugare per qualche minuto a fiamma vivace e senza coperchio. Servirle calde come contorno per arrosti e roast beef oppure fredde come antipasto.

Cipolline in agrodolce

300 gr di cipolline sbucciate, sale,  zucchero, olio d’oliva, aceto bianco. Lavate e pulite le cipolle (generalmente sono in vendita già pulite), sistematele in una pentola in modo che non siano una sull’altra. Irrorate generosamente di olio, salate, aggiungete 4 cucchiai di zucchero, due/tre bicchieri di aceto bianco e coprite di acqua. Cuocete fino a che l’acqua non sia asciugata, senza coperchio a fuoco medio. Le dosi di zucchero e aceto possono variare a secondo dei gusti. Servite caldo. (Fonte foto: GaryaGirl su commons wikipedia)

Daniela Mari Griner
Daniela Mari Griner 57 Articoli
Daniela Mari Griner è nata a Milano ma vive da sempre a Casorezzo. Si è sempre interessata di cucina, milanese e lombarda in particolare, grazie alle nonne, al nonno materno e ai genitori, mamma cuoca sopraffina e papà ottimo assaggiatore. Finito il liceo classico e iniziata l’Università, abbandona questa per dedicarsi alla sua passione, la cucina appunto, e ha la grande fortuna di venire assunta come redattrice nella più prestigiosa rivista di cucina “La Cucina Italiana”, allora sotto la guida delle mitiche sorelle Gosetti. Qui partecipa alla stesura delle ricette, sia innovative sia tradizionali, alla ricerca delle radici delle stesse e sviluppa la sua conoscenza della cucina di Milano e del territorio circostante, conoscenza e ricerca che proseguono anche dopo aver lasciato la rivista e che continuano nel tempo sino ai giorni nostri