I carabinieri arrestano spacciatore in piazza Litta a Ossona

Arrestato spacciatore in piazza Litta a OssonaVenerdì 14 novembre una operazione dei carabinieri di Corbetta ha portato all’arresto di uno spacciatore di droga, di nazionalità marocchina, che effettuava la sua attività in piazza Litta, a Ossona, e che abita nei dintorni di Vicolo Brasca. E’ parecchio tempo che i residenti di piazza Litta si lamentano dello spaccio di droga, che spesso coinvolge anche minorenni, sia come consumatori sia come spacciatori e questo è stato il primo arresto che purtroppo non ha comunque fermato il traffico pomeridiano e serale che si svolge nella piazza principale di Ossona.

Qualche sera va un altro cittadino nordafricano è stato arrestato dopo aver dato in escandescenze, in piena notte, tra il bar Red Rats, da cui era stato cacciato, e la piazza. L’extracomunitario era sotto l’effetto di un misto di alcool e sostanze stupefacenti che lo rendevano pericoloso. Aveva infatti cominciato a distruggere con violenza gli arredi della piazza, quando sono arrivati i carabinieri, chiamati dagli altri avventori del Bar.

Della situazione invivibile di piazza Litta avevamo già parlato questa estate in un articolo intitolato Storie di Paura in piazza Litta, in cui si raccontavano le lamentele degli ossonesi, proteggendone la fonte per evitare ritorsioni in un momento in cui pareva che nessuno avesse intenzione di intervenire in modo deciso per fare pulizia. Comunque, un solo arresto non fermerà il traffico e lo spacciatore arrestato e processato per direttissima, dicono, è già stato sostituito. Probabilmente sarebbe necessaria un’azione più completa, anche se abbiamo notato con molto piacere che i carabinieri di Corbetta hanno aumentato le pattuglie e la sorveglianza a Ossona.

Anna Alice
Autore Anna Alice128 Articoli
Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.

Commenti e diritto di replica

Rispondi