A Castano Primo e’ ora di affrontare la realta’! Il degrado c’e’ e va curato

A Castano Primo è ora di affrontare la realtà! Il degrado c'è e va curato

A Castano Primo è ora di affrontare la realtà! Il degrado c'è e va curatoDopo una intensa serata passata alla stazione ferroviaria di Castano Primo, i militanti della sezione Lega Nord hanno voluto raccontare cosa li ha spinti a organizzare  questo momento di volantinaggio  e hanno rilasciato alcune dichiarazioni e  un comunicato stampa in cui parlano dell’iniziativa

Pubblicità

“In riferimento all’articolo pubblicato sul sito www.cronacaossona.com il 21/10/2014, come sezione Lega Nord di Castano Primo ci sentiamo in dovere di replicare quanto riportato, soprattutto quando si recita “Sembra quasi che nessuno abbia il coraggio di alzare la testa e di chiedere un forte intervento sulla sicurezza di Castano Primo!”.  Non è facile descrivere ciò che succede nel nostro paese, in quanto le cose da dire sarebbero tante, forse troppe, ma considerando che la campagna elettorale è finita ormai da un pò di tempo, ci piacerebbe parlare di cose concrete fatte dal nostro gruppo (che ricordiamo essere in minoranza, con due consiglieri), in merito alla tanto chiacchierata questione Sicurezza e Degrado”. Le lamentele vanno soprattutto verso quelle persone che negli ultimi giorni hanno cercato di minimizzare gli avvenimenti delle ultime settimane e il continuo degrado cui è sottoposta la città, quasi scusando il rapinatore piuttosto del ladro.

Pubblicità

Mentre molti cercano di trovare consenso solamente su una pagina Facebook, di fare politica di bassa qualità, di gettare gratuitamente del fango verso i nostri militanti e sostenitori – definendoci ignoranti, stupidi o stolti, termini che rimandiamo con piacere ai mittenti – , cercando di addossare le colpe alle forze dell’ordine, che nonostante le difficoltà e le carenze di mezzi fanno del loro meglio, e mentre altri sminuiscono ciò che è accaduto in queste settimane, scrivendo stati social del tipo “Rubare 50/60 Euro = svaligiare; un sasso o un cacciavite è diventato una pistola, quattro esercizi commerciali sono diventati 8…spero non siano le previsioni per i prossimi furti…” o simili, senza un minimo di comprensione del reale senso dell’articolo, noi come Sezione ci preoccupiamo per lo sviluppo di questi episodi, con il timore che degli oggetti d’uso comune – ammesso che siano stati utilizzati – possano essere sostituiti un domani da qualcosa di più pericoloso.

Ci siamo stancati di questa situazione e di tutte queste Amministrazioni comunali che si sono succedute negli ultimi vent’anni, che in ambito sicurezza e nella prevenzione alla malvivenza hanno investito veramente poco. Ecco perché oggi pomeriggio eravamo a manifestare nel piazzale della Stazione Trenord, il luogo che rappresenta maggiormente il degrado e la malvivenza, e con il motto “STOP DELINQUENZA A CASTANO PRIMO!” abbiamo distribuito a tutti coloro che sono tornati in treno dal lavoro o da scuola, un volantino che riportava le proposte della Lega Nord in tema sicurezza e abbiamo avuto modo di spiegare le nostri posizioni in merito a ciò a tutte quelle persone che si sono fermate ed hanno voluto approfondire. Per questo siamo molto soddisfatti della buona riuscita dell’evento. Ciò sta a dimostrare che la tenacia e l’impegno portano ottimi risultati. D’altro canto il nostro è un progetto a lunga durata, e ribadiamo quello che sarà sempre il nostro motto oltre che pensiero: PRIMA I CASTANESI! Gruppo Lega Nord, Sezione di Castano Primo.

Pubblicità

Culture digitali

In questo modo la Lega Nord risponde a chi, dopo l’uscita dell’articolo di cronacaossona,com, invece preoccuparsi e tentare di milgirare la sicurezza, preferisce considerare rapine e furti alla stregua di cose da ragazzi, esperienze che tutti fanno prima di maturare. e amenità simili. Basta una sola rapina, un solo furto per dover affrontare un problema, e Castano Primo non è certo un luogo dove il degrado, che è l’anticamera della delinquenza, manchi.

Pubblicità

GT Consulting

Giorgio Sperelli
Giorgio Sperelli 11 Articoli
Abito a Castano Primo da qualche anno. Sono fuggito dal caos e dall'insicurezza della grande città per cercare la tranquillità. Non voglio più scappare. Adesso, scappino gli altri.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.