Palazzo Madama: Stefano Candiani, Lega Nord, scopre gli altarini della Pezzopane del PD

Palazzo Madama: Stefano Candiani, Lega Nord, scopre gli altarini della PezzopaneAula di Palazzo Madama, sede del Senato. Stefano Candiani, della Lega Nord, sta lavorando seduto al suo posto. L’Iphone è appoggiato lì a fianco, acceso per essere rintracciabile, in modalità silenziosa ma  semisommerso dalle carte. Gli occhi sul portatile mentre prende appunti su quanto detto dal relatore di turno. Un attimo di distrazione e l’occhio gli cade sull’Iphone che mostra gli aggiornamenti di Stato di Facebook e gli appare il nuovo stato della senatrice Stefania Pezzopane,  del PD, famosa per aver incitato allo “sterminio del centrodestra. ” Ma cosa scrive????” par di sentirlo dire sottovoce per lo stupore, alzando gli occhi e guardando l’aula di fronte a sè, verso il posto della senatrice Stefania Pezzopane che è decisamente vuoto, come vuoti sono gli altri posti vicini. In Aula si tratta dello Jobs act, dei giudici costituzionali che non vogliono farsi eleggere, e di molte cose care al PD, e Stefania Pezzopane non c’è. Però sul suo profilo di Facebook  la senatrice del PD  scrive altro: “MARTEDÌ 7 A ROMA. Partenza col buio del primo mattino. H9,30/12,45 Aula su Delega lavoro, h13 Camera Deputati per elezione Giudici costituzionali,h15,30 Commissione Lavoro, h 16,30/20 Aula, h20,30 Giunta elezioni ed immunità parlamentari e nel frattempo seguo emendamenti per ricostruzione, emendamenti per idonei graduatorie Gdf ecc, vertenze Occupazionali, SNAM e petrolizzazione costa abruzzese e non solo. Messa alla prova.”

Al Senatore Stefano Candiani le bugie non piacciono proprio e così, salva lo stato del profilo Facebook di Stefania Pezzopane, scatta alcune fotografie all’aula, comprensive del posto vuoto di Stefania Pezzopane e dell’orologio dell’aula di palazzo Madama e pubblica il tutto sul suo profilo Facebook, commentandolo, “Pezzopane… Soap… Ma guarda te ‘sta mezza tacca, mezza cartuccia, ma grande cacciaballe. Si rende ridicola in TV come fosse a “Beautiful”. E poi posta autoincensazioni dove si descrive come una stakanovista del Senato. Ma in realtà è una gran cacciaballe perché non c’è quando lascia credere di esserci… Pezzopane??? Mmm…” .

Resta un mistero: se la senatrice Stefania Pezzopane non era sul posto di lavoro, nell’aula del Senato a palazzo Madama, tra le 16,30 e le 20 del 7 ottobre, come avrebbe dovuto e come ha annunciato sul suo profilo Facebook, dove si trovava? Si è forse addormentata sul quel pullman partito con il buio del mattino? C’è da essere preoccupati e domandarsi se è il caso di chiamare Chi l’ha visto?.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2276 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti chiusi.