Ossona, m’illumino d’immenso per l’illuminazione pubblica della rotonda

Ossona, m'illumino d'immenso per la luce della rotondaChi passa dalla rotonda sulla nuova strada provinciale all’incrocio con la strada che porta al cimitero di Ossona questa mattina ha avuto una sorpresa davvero gradita. La luce sul palo dell’illuminazione pubblica in mezzo alla rotonda era accesa dopo anni di buio. Le luci delle rotonde di Ossona raccontano una storia che merita di essere inserita fra gli strani casi ossonesi. Difatti, ad un certo momento, le luci che permettono di individuare, alla notte, la presenza delle due rotonde sulle strada che va verso Magenta e che sono sul territorio di Ossona sono state spente e non c’è stato verso di vederle riaccendere.

Oltre a rendere estremamente pericolose le due rotonde, lo spegnimento delle luci dell’illuminazione pubblica ha dei risvolti legali piuttosto importanti. Difatti le luci pubbliche sono un servizio pubblico ( per il quale ora, per giunta, pagheremo la tasi) e interrompere un servizio pubblico è un reato.

Alcune voci di paese, piuttosto bene informate, hanno infatti fatto sapere che a proposito dello spegnimento delle luci dell’illuminazione pubblica su quella rotonda  si era  mossa la magistratura, probabilmente allertata dopo qualche incidente, e che appartenenti alle forze dell’ordine si erano recati in Comune per acquisire della documentazione relativa allo spegnimento delle luci.

Da questa voce è passato qualche tempo, però, ieri mattina,si è sparsa un’altra voce: in paese dicono che vi è stato un intervento dei carabinieri nella zona del cimitero di Ossona verso le sette e mezza del mattino del 2 ottobre.  Dato il periodo si è pensato che si trattasse di un atto di vandalismo, come è successo ad Arluno e a Inveruno nelle scorse settimane. Però al cimitero non cera nessun segno di vandalismi. Può anche essere che i carabinieri siano riusciti a fermare gli spacciatori che ogni tanto, la notte, si ritrovano nel parcheggio del cimitero, ma vista la sorpresa di questa mattina forse l’intervento riguardava  la riaccensione delle luci della rotonda e la fine dell’interruzione del pubblico servizio.

In ogni caso, guardandola dal punto di vista del cittadino, non si può dire altro che ci si illumina di gioia per la riaccensione delle luci dell’illuminazione pubblica sulla rotonda di Ossona. Ora si rimane in attesa della riaccensione delle luci dell’altra rotonda, quella che si trova sulla stessa strada, andando verso Magenta, ma all’incrocio fra Marcallo con Casone, Ossona, e Santo Stefano Ticino. Per accendere la luce dovranno interverranno le forze dell’ordine?

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2253 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.