Le ultime notizie sul caso di Yara Gambirasio riguardano i Bossetti

Le ultime notizie sul caso di Yara Gambirasio riguardano i BossettiQuesta mattina Letizia Laura Bossetti,  sorella gemella di Massimo Bossetti, che è in carcere con l’accusa di aver ucciso la piccola  Yara Gambirasio è stata aggredita e picchiata da tre sconosciuti nel garage della casa dei suoi genitori, a Terno d’Isola. La donna, in seguito alle botte prese è svenuta ed è stata portata in ospedale, dove è stata medicata e poi dimessa.

Dal momento in cui è stato arrestato Massimo Bossetti l’attenzione dei media si è spostata su di lui e sulla sua famiglia, e la vittima, Yara Gambirasio, è passata quasi in secondo piano insieme alla sua famiglia.

Non sarebbe la prima volta che Letizia Bossetti viene aggredita dopo l’arresto del fratello e  sono forti i sospetti che queste aggressioni avvengano a causa del fatto che la famiglia di Massimo Bossetti creda nella sua innocenza e sia disposta a difenderlo. la relazione fra le aggressioni e il caso dell’omicidio di Yara Gambirasio non è comunque una questione dimostrata e non si sa se le forze dell’ordine stanno indagando su questi fatti.

Intano la difesa di Massimol Bossetti ha dato la notizia di aver presentato una istanza di ricorso perchè nel documento con cui il tribunale della libertà ha rifiutato di liberarlo era chiaro che la procura aveva messo in rilevanza solo gli elementi che giocavano a sfavore della liberazione. Massimo Bossetti attualmente è in carcere preventivo ed è trattenuto  perchè il tribunale lo ha considerato in grado di reiterare il reato, supponendo quindi una sua pericolosità sociale, e in attesa che inizi il processo. Per fare un parallelismo, la stessa cosa era avvenuta nel caso di Sarah Scazzi quando arrestarono lo Sabrina Misseri: in quel caso, per rifiutare la libertà, il Giudice si appellò al fatto che esistevano gravi pericoli di fuga in quanto l’omicidio di una minorenne prevede la pena dell’ergastolo senza sconti. In questo caso invece si è preferito considerare il presunto colpevole, Massimo Bossetti, come in grado di uccidere ancora. Forse perchè ancora non è chiaro il movente che Massimo Bossetti potrebbe aver avuto per tentare di violentare e per poi uccidere Yara Gambirasio.

Secondo l’avvocato della difesa, però, se  il giudice del tribunale della libertà avesse potuto prendere in esame anche gli elementi a favore del suo difeso, avrebbe potuto prendere una decisione diversa.

(Fonte: ansa.it)

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2278 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.