Yara Gambirasio, le ultime notizie: Bossetti è mancino?

Yara Gambirasio, le ultime notizie: Bossetti è mancino?L’omicidio della piccola Yara Gambirasio sembra essere ancora lontani dalla soluzione. Le prove non mancano. La determinazione delle forze dell’ordina ha portato, dopo quattro anni,  a identificare chi aveva lasciato quelle tracce di DNA sui vestiti di Yara. E’ innegabile, infatti, che quello ritrovato sia il DNA del sangue di Massimo Bossetti. Intanto però ci sono ancora altri misteri da risolvere.

Ai tempi del ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio, nel febbraio del 2011, delle rilevazioni si occupò Cristina Cattaneo, uno dei più meticolosi e famosi medici legali. La sua relazione sulla raccolta e analisi dei campioni dal corpo e dal luogo di ritrovamento di Yara Gambirasio è di 400 pagine.

Nel lungo libro si parla anche del ritrovamento di altri due tipi di DNA, oltre a quello di Ignoto 1, che ora sappiamo essere di Massimo Bossetti. Sul corpo di Yara fu trovato anche il Dna di una donna e quattro anni fa si parlava anche di ignoto 2 e ignota 3, perchè una delle due tracce che sono ancora appartenenti a sconosciuti era di una donna.

Il problema è dimostrare come quelle tracce di sangue siano arrivate addosso agli abiti di Yara. L’alibi di Massimo Bossetti regge, ed è dovuto alla testimonianza della moglie. Per questo, probabilmente l’attenzione si è spostata proprio su di lei, Marita Comi, nella cui vita hanno cominciato a scavare sia gli investigatori sia i giornalisti, dando a chi legge le notizie su Yara Gambirasio la sensazione di essere davanti ad una deriva imbarazzante e da gossip di un caso molto serio.

Sempre nella relazione della dott.ssa Cristina Cattaneo, da quello riportano alcuni articoli dell’epoca come Crimeblog, c’era una forte possibilità che l’assassino di Yara Gambirasio fosse mancino, perchè i colpi erano stati inferti con la mano sinistra. Si tratta di una possibilità. Nessuno ha ancora detto se Massimo Bossetti è destrorso o mancino, ma se fosse mancino sarebbe un altro forte indizio nei sui confronti, anche se in questo caso non sarebbe una prova. Una serie di indizi e coincidenze importanti possono però costituire una prova quasi certa.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2253 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti chiusi.