Casorezzo, risolto con Facebook il caso delle merendine

Casorezzo, risolto con Facebook il caso delle merendineUna mamma pubblica su Facebook , nel gruppo Casorezzo online, la sua lamentela perchè  ai bambini che frequentano la scuola materna statale di Casorezzo, quest’anno non verrà data la merenda. Il nuovo appalto per il servizio del Post Scuola alla scuola materna statale è stato vinto da una nuova cooperativa, scrive la mamma, e, nonostante il costo del servizio non sia cambiato, i genitori sono stati informati che la merenda non è compresa.

Di certo si tratta di un problema amministrativo, ma la mamma era preoccupatissima di questo fatto perché i bambini che frequentano la suola materna sono piccoli, dai 3 ai 6 anni, e devono ancora fare 4 pasti al giorno. La merenda per i piccoli è un pasto importante. non possono stare da mezzogiorno fino alle 18 senza mangiare nulla.

E’ un bel problema pratico che l’amministrazione deve risolvere. E difatti lo fa. Tempo qualche ora dalla comparsa del messaggio della mamma sul gruppo Facebook e interviene il sindaco, Pierluca Oldani, Non chiacchiera, ma porta la soluzione concreta.

Questione risolta: i bambini avranno la merenda. Un particolare che era sfuggito nella gara d’appalto del Maggio scorso. L’assessore Marta Bertani l’ha fatto notare e poi è bastata una telefonata del funzionario competente all’impresa che ha vinto la gara per arrivare alla soluzione: sarà questa stessa cooperativa ad offrire la merenda, esattamente come avveniva con quella che aveva l’appalto fino all’anno scorso.
Il pre e il post scuola sono comunque servizi formativi, che devono essere condotti da personale appositamente preparato, non possono essere affidati a chi gestisce servizi di ristorazione.”
Infatti, una delle domanda che ci si poneva era chi doveva servire la merenda del post scuola: se era cioè una cosa che si poteva concordare con la mensa che ha l’appalto per le altre scuole o se ci si poteva mettere d’accordo con la cooperativa che gestisce il servizio del post scuola alla Materna statale. I bambini di Casorezzo avranno la merenda, anche grazie a Facebook, e al gruppo Casorezzo Online.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2276 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.