Festa dello sport a Ossona: e così torna Weiner Gornati

Festa dello sport a Ossona: e così torna Weiner GornatiIn piazza Litta, organizzata insieme ai commercianti rimasti a Ossona, sabato 6 settembre si svolgerà la festa dello sport. Una notte bianca, nelle intenzioni, che si svolgerà dalle 19.00 , presentando i calendari delle associazioni sportive di Ossona. All’iniziativa avevamo accennato parlando dell’abitudine di utilizzare il retro della torre dell’acquedotto come pisciatoio pubblico.

Dato che la torre è spesso utilizzata proprio durante la festa dello sport per la scuola di arrampicata, dalle pagine di Cronaca Ossona si ra chiesto che prima della festa venisse risolto il problema. C’erano due iniziative da prendere: una era quella di pulire con un idrante i segni lasciati dagli incivili. l’altra era quella di trovare il sistema di rendere loro difficile continuare con questa abitudine ( una telecamera wi fi costa circa 10 euro). La pulizia è stata fatta, ma non si è ancora risolto il problema. Ce ne si può accorgere  perchè, rispetto alla foto pubblicata su cronaca ossona, è cambiata la geografia degli spruzzi.

Un’altra novità è data dalla creazione, addirittura tramite un decreto sindacale, della commissione sport e tempo libero presieduta dal l’assessore Pierluigi Gussoni,  che vede nominato dalla maggioranza di Incontro niente meno che Eugenio Weiner Gornati, che era stato assessore allo sport e tempo libero nella scorsa amministrazione, ma che non aveva riscosso una grande apprezzamento dalla popolazione di Ossona, che non lo aveva rivotato nonostante fosse in lista come candidato assessore.

Le minoranze di Cambiamo Ossona e di Siamo Ossona, pur avendo diritto a nominare un componete scelto nella società civile, hanno preferito non nominare nessuno. Le motivazioni del rifiuto alla partecipazione sono abbastanza chiare: Cambiamo Ossona, pur avendo un consiglere comunale, Gilberto Rossi,  in realtà non ha nessuna persona da nominare nella commissione, e Siamo Ossona, di cui è capogruppo Sergio Garavaglia preferirà stare fuori da quella che, palesemente, non è altro che un modo per ridare un incarico a un componente della lista Incontro che non ha avuto abbastanza voti da essere rieletto, pur essendo stato assessore.

Nemmeno la Lega Nord di Ossona ha nominato un componente nella commissione Sport e tempo libero. Essendo in maggioranza avrebbe dovuto spettargliene almeno uno per ogni commissione creata. Qui la questione politica si fa difficile perché le ipotesi della mancanza della nomina può risiedere in un No detto dall’Amministrazione in quanto il regolamento delle commissioni consiliari prevede che la nomina debba essere fatta da ogni gruppo consigliare, e ricordiamolo, la Lega Nord non ha un gruppo consigliare proprio e non ha quindi rappresentanza in Consiglio Comunale. In questo caso sarebbe un’altra umiliazione inflitta a quella che fino al giorno prima del commissariamento era la sezione della Lega Nord più attiva di tutto il Ticino.

E’ difficile fare altre ipotesi per la mancata nomina del componente spettante alla Lega Nord , in quanto appartengono alla sezione diverse persone che sono impegnate nello sport in prima persona e che potevano tranquillamente occuparsi del settore.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2276 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.