La ricetta per il manzo alla California

Arrosto di manzo alla California: ricetta

Questo è un piatto della tradizione e si chiama così non perché arrivi dagli Stati Uniti ma perché veniva preparato in una frazione di Monza che porta questo nome. E’ un ottimo secondo piatto, adatto ai primi freddi se accompagnato da una polenta fumante.

Ingredienti per il Manzo alla California:
Parrostomanzo615-324x158 La ricetta per il manzo alla California Cucina La cucina di Daniela Magazine   olpa di manzo ben frollito  kg. 1;burro freschissimo  gr. 50; pancetta stesa  gr. 50; mezza cipolla dorata – una cucchiaiata di farina bianca; mezzo bicchiere di aceto di vino rosso ; un quarto di litro di panna freschissima;  un quarto di litro di brodo, sale.
Lardellare la carne con striscioline sottili di pancetta, legarla, infarinarla. In un capace tegame far sciogliere il burro e rosolarvi la mezza cipolla intera che servirà solo a dare l’aroma.
Levarla e rosolare la carne da tutte le parti.
Quando sarà colorita uniformemente bagnarla con l’aceto e farlo evaporare a fiamma vivace, quindi irrorare la carne con il brodo e la metà della panna a disposizione.

Salare moderatamente, coprire e cuocere per circa tre ore e mezza a fiamma dolce. Poco prima di togliere dal fuoco aggiungere la rimanente panna, mescolare bene con il fondo di cottura, assaggiare ed eventualmente aggiustare di sale. Levare la carne, affettarla, metterla su un piatto di portata caldo e versarvi sopra il sughetto rimasto nella pentola.

 

Daniela Mari Griner
Daniela Mari Griner 57 Articoli
Daniela Mari Griner è nata a Milano ma vive da sempre a Casorezzo. Si è sempre interessata di cucina, milanese e lombarda in particolare, grazie alle nonne, al nonno materno e ai genitori, mamma cuoca sopraffina e papà ottimo assaggiatore. Finito il liceo classico e iniziata l’Università, abbandona questa per dedicarsi alla sua passione, la cucina appunto, e ha la grande fortuna di venire assunta come redattrice nella più prestigiosa rivista di cucina “La Cucina Italiana”, allora sotto la guida delle mitiche sorelle Gosetti. Qui partecipa alla stesura delle ricette, sia innovative sia tradizionali, alla ricerca delle radici delle stesse e sviluppa la sua conoscenza della cucina di Milano e del territorio circostante, conoscenza e ricerca che proseguono anche dopo aver lasciato la rivista e che continuano nel tempo sino ai giorni nostri