Mare Nostrum: altri 213 clandestini. Arrestati gli scafisti egiziani

Mare Nostrum: altri 213 clandestini. Arrestati gli scafisti egizianiNonostante le assicurazioni di Angelino Alfano l’operazione Mare Nostrum continua. A  Pozzallo, in provincia di Ragusa,  sono arrivati altri 200 clandestini siriani a bordo di un natante condotto da 7 egiziani.  5 degli scafisti sono stati individuati quasi immediatamente mentre gli ultimi due si erano nascosti fra i clandestini, uno dei quali ha seriamente rischiato di essere linciato dai siriani.

Gli scafisti sono stati arrestati. Per loro l’accusa è di  favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ma particolarmente allucinante è la descrizione del viaggio fatta dai clandestini. Nella ricostruzione che è stata fatta dalle forze dell’ordine. dando modo a clandestini di tranquillizzarsi e di parlare, il gruppo di siriani era convinto di aver pagato 6mila euro a persona, con sconto del 100% per i bambini sotto i 6 anni, per arrivare in italia con una nave che comprendeva tutti i comfort. Sono stati fatti partire a piccoli gruppi di settanta persone l’uno su natanti più piccoli  e, prima di arrivare alla nave principale, i gruppi sono stati trasbordati almeno tre volte.

Poi una volta che tutti e 200 erano a bordo della nave principale son stati mollati gli ormeggi per farsi soccorrere dalle motovedette di Mare Nostrum. La cosa peggiore è che, durante i trasbordi, gli scafisti si lanciavano i bambini più piccoli da una nave all’altra, come se fossero dei sacchi. Una volta che si sono sentiti fuori dalle mani  e dal potere dei trafficanti  d’uomini, i clandestini hanno tentato di linciare uno degli scafisti, per quello che avevano fato passare a i loro bambini e perchè avevano fatto loro correre il rischio di cadere in mare.

Al di là dell’esperienza tremenda che questa gente ha fatto, rimane il dubbio della scelta: anche se gli scafisti avevano fatto passare il viaggio come quasi regolare o perlomeno comodo, se si hanno a disposizione 6mila euro a persona guadagnati in modo onesto, è possibile avere il visto turistico per il nostro paese  e arrivare in modo completamente regola re e senza dover far rischiare la vita ai bambini. Resta quindi da appurare perché anche questi 213 clandestini hanno scelto la strada di entrare nel nostro paese come clandestini di  Mare Nostrum invece di usare la via quella regolare.

Sembrerebbe inoltre che in nordafrica, specialmente in Egitto girino alcuni volantini che riportano la pubblicità dell’operazione Mare Nostrum con stampato in grande il 1530, che sarebbe il numero i telefono della capitaneria di porto italiana per le emergenze in mare, come se si trattasse della pubblicità di una agenzia turistica specializzata in crociere.

(Fonte: la spia.it, ansa.it, voxnews.info; fonte foto: US Navy 020802-N-3580W-001)

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2241 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi