Pisciatoio pubblico? No, è la torre di Ossona

Ossona, la torre è usata come pisciatoio pubblicoQuesta è la base della torre dell’acquedotto di Ossona, in piazza Litta, anche se sembra il pubblico pisciatoio di un paese del terzo mondo. E’ proprio dove il 6 settembre si svolgerà la festa dello sport, organizzata dal Comune. Come gli altri anni, durante la festa saranno presenti i gazebo di diverse associazioni, che faranno provare ai bambini le attività sportive possibili in paese nel prossimo anno.

Ci sarà anche la scuola di roccia e arrampicata e i bambini potranno arrampicarsi in tutta sicurezza sulla torre dell’acquedotto. Certamente saranno più al sicuro quando saranno lassù  in alto, sospesi alla corde, che in basso, con i piedi appoggiati sulla base della torre. Come potete vedere alla foto, infatti, la torre è diventata un pisciatoio pubblico a disposizione di vari strani  personaggi che frequentano la piazza di Ossona.

La foto è stata ripresa sabato 30 agosto, prima di mezzogiorno, e potete notare che alcuni dei rivoli sono freschi, eseguiti probabilmente la scorsa notte. Le macchie più vecchie, che hanno impregnato la pietra, denunciano che l’abitudine è radicata da tempo.

Dall’altezza e dalla forma dei rivoli si può anche escludere che si tratti della santa pipi di bambini colti dal bisogno improvviso e si può dedurre che gli incivili che urinano dietro la torre siano uomini adulti, a meno di non voler credere che la piazza di Ossona sia frequentata, oltre che da lumache giganti, anche da cavalli e cammelli.

In piazza Litta a Ossona ci sono 5 bar, una pizzeria e due gelaterie. Tutti sono forniti di bagno pulito a disposizione dei clienti, e  rimangono aperti fino a notte fonda. Per accedervi, in caso di bisogno impellente, basta essere così cortesi da ordinare un caffè da un euro, ma in caso di emergenza i gestori non chiedono neppure quello.

Siamo quindi in presenza di uomini adulti che, per un qualche motivo,  non possono entrare nei bar e chiedere di usare il bagno, e che, per qualche altro motivo,  non possono correre a casa e usare il loro. Quindi urinano per strada , dietro alla torre.

Aspettiamo che queste osservazioni risveglino l’attenzione dell’assessore alla sicurezza di Ossona e delle forze della polizia locale. Intanto speriamo che, prima di domenica prossima, quando quella parte della torre si riempirà di bambini, qualcuno dell’amministrazione comunale prenda un idrante e del disinfettante e igienizzi la base della torre dell’acquedotto di Ossona.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2266 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.