Casorezzo: l’ufficio postale riapre domani, finalmente

Casorezzo: la posta riapre domani, finalmenteDopo un mese di sofferenze per i residenti a Casorezzo finalmente domani finiscono le ferie dell‘ufficio postale di Casorezzo. Nel mese di Agosto, infatti,l’ufficio postale è rimasto completamente  chiuso e chi doveva ritirare la pensione o operare sul proprio conto, o peggio ancora, pagare le bollette entro la scadenza,  è stato costretto a recarsi a Ossona o a Parabiago.

Inoltre , quest’anno anche la farmacia ha deciso di effettuare le ferie nel periodo di agosto invece che, come faceva gli scorsi anni, nel mese di settembre, aumentando ancora di più i disagi dei casorezzesi.

Il disagio non è stato nella lontananza quanto nella totale mancanza di mezzi di trasporto pubblici fra i tre paesi nel mese di agosto. Il problema ha riguardato soprattutto gli anziani per cui i due chilometri scarsi di campagna che separano Casorezzo da Ossona, su una strada che offre poche protezioni  ai pedoni, senza neppure un punto in cui fare un po’ di sosta, hanno rappresentato una vera e propria barriera. Se non una barriera architettonica, perlomeno è stata una barriera alla loro autonomia. Per andare a piedi a Parabiago i chilometri sono maggiori e sono quasi tutti su una strada di campagna, senza banchina per i pedoni e  cosparsa da prostitute e altro.

A Casorezzo questa estate si è sofferto anche per i turni non coordinati della attività commerciali che hanno reso davvero difficile la vita di chi non ha potuto andare in ferie.

Anche il sindaco di Casorezzo, Pierluca Oldani, sul gruppo Facebook di Casorezzo online, si è lamentato della situazione chiarendo che purtroppo il Comune non ha poteri sulle Poste che, oramai, sono una società per azioni completamente privata e che non sono più tenute al garantire il servizio.

Alessandra Gornati
Chi sono Alessandra Gornati 109 articoli

Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune dell’altomilanese, e questo mi condiziona.
Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo.
Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell’anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.

Cercami su Facebook Alessandra Gornati