Lega Nord: Alfano ha dato a Mare Nostrum i soldi dei Comuni

Lega Nord: Alfano ha dato a Mare Nostrum i soldi dei Comuni L’ultima notizia sul modo in cui il governo utilizza i soldi delle tasse fa venire i brividi. Lo comunicano tre deputati della lega nord  Massimiliano Fedriga, il capogruppo, Nicola Molteni e Guido Guidesi. Il governo e il ministro Angelino Alfano hanno utilizzato il decreto legge sugli Stadi per finanziare nuovamente l’operazione “Mare Nostrum”, che ormai tutti, persino gli intellettuali come Francesco Alberoni, considerano un fallimento.
Il decreto consegna 130 milioni  di euro ai clandestini e destina solo 8 milioni alle forze dell’ordine che dovranno controllare l’ordine e la sicurezza.

I fondi per rifinanziare l’accoglienza ai clandestini saranno presi dai fondi che i Comuni aspettavano, per destinarli alle iniziative comunali a favore dei nuovi nati, come gli aiuti alle mamme o gli sconti alle tasse delle famiglie che hanno in casa  un bambino nato nell’anno,  e dal fondo destinato alle espulsioni di chi si scopre che non ha diritto a rimanere nel nostro paese, o che si è macchiato di comportamenti non adatti e che viene rimpatriato dopo essere stato ospitato nei CPI , Centri Prima Identificazione.

Si è calcolato che solo circa il 10% dei clandestini che arrivano nel nostro paese ha le caratteristiche per ottenere poi lo status di rifugiato. Gli altri devono essere tutti rimpatriati a nostre spese, con i fondi che sono stati stanziati nel fondo per le espulsioni.

Massimiliano Fedriga Nicola Molteni e Guido Guidesi hanno sottolineato con un comunicato stampa comune il loro disappunto alle  decisioni prese dal governo e a proposito del vertice  Alfano – Malmstroem su Mare nostrum e Frontex Plus  a Bruxelles.
“Altro che stadi questo è l’ennesimo decreto che il governo usa per mascherare il finanziamento a quella voragine che è mare nostrum. Alfano è imbarazzante. Ieri faceva il duro al TG1, domani fingerà di battere i pugni sui tavoli europei ma nei fatti oggi finanzia per altri 130 milioni i clandestini e ai suoi uomini consegna le briciole solo otto milioni andranno alle forze di polizia.”  hanno scritto i tre parlamentari della Lega nord. ” Renzi ha rottamato solo la sicurezza e Alfano ha deciso di farci colonizzare dall’Africa: sono una sciagura”.

Intanto oggi palle pagine del Giornale Francesco Alberoni scriveva:  “L’operazione Mare nostrum è una trappola in cui noi italiani ci siamo messi da soli e da cui non riusciamo a ... L’ operazione Mare Nostrum è un fallimento. Va conclusa al più presto e senza esitare. ” e anche Giampaolo Pansa ha scritto ieri su Libero un articolo che ha per titolo “siamo in guerra: basta pietà” che aveva lo stesso tipo di richiesta. 

l giornalisti commentavano le notizie delle ultime tragedie che si sono verificate nel canale di Sicilia, tra la Libia e le coste italiane e sembra che siano arrivati alle stess econclusioni di Matteo Salvini e della Lega Nord, che da mesi chiede di chiudere immediatamente l’operazione  Mare Nostrum. 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2253 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti chiusi.