Lainate, Ferragosto al Ninfeo di villa Litta

Fra le gite che  si possono fare nel giorno di ferragosto c’è sicuramente da mettere in programma l’opportunità di una visita guidata al Ninfeo di Villa Litta a Lainate che l’associazione Amici di Villa Litta  ha deciso di tenere aperto per regalare  un pomeriggio indimenticabile agli ospiti ceh visiteranno il bel parco di Lainate.

Lainate, Ferragosto al Ninfeo di villa Littall ninfeo di villa Litta è un fresco giardino estivo,. con un lungo e ampio edificio che ospitava le collezione d’arte della famiglia Litta Borromeo. La ricchezza delle decorazioni e degli spettacolari giochi d’acqua rendono il complesso  uno degli esempi più rappresentativi dell’ arte architettonica tardo rinascimentale in Padania. La data di costruzione del Ninfeo risale infatti agli anni fra il  1585 e il 1589.
Tutto il complesso è stato restaurato di recente e un gruppo di volontari, gli amici di villa Litta, garantiscono l’acceso ai turisti e agli amanti dell’arte. Sicuramente, una passeggiata fra  le statue di Venere e i Mercurio, fra delfini, draghi e fanciulle realizzati a mosaico,e i giochi inventati dai fontanieri che ancora oggi mantengono operativa la struttura dei giochi d’acqua, è una di quelle esperieze che possono rendere unico anche un ferragosto passato alle porte della grande metropoli.

Il Ninfeo sarà aperto fra le 15 e le 18 e i biglietti di ingresso alla visita con guida sono popolari. 8 euro per gli adulti e 5 euro per il biglietto ridotto. Lainate è facilmente raggiungibile da Milano pendendo l’autostrada dei laghi e uscendo all’omonima uscita, o percorrendo la statale del Sempione. Gli Amici di villa Litta hanno anche un sito internet, su cui danno molte notizie riguardo alla storia e alla cura artistica del giardino e del parco della villa, oltre che del Ninfeo.

Anna Alice
Chi sono Anna Alice 128 articoli
Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.