Where Are U? App per smartphone che salva la vita

Si chiama “Where are u?” ed è la nuova applicazione per smarthphone che  permetterà soccorsi molto più rapidi, diventando parte integrante del Numero Unico Europeo  112, già attivo in quasi tutte le province lombarde.

nue 122 videoQuesta primavera infatti è stata attivata anche la centrale NUE 112 della provincia di Brescia che copre tutta la Lombardia meridionale. A lanciare questa nuova app per smartphone è l’ Areu, l’Azienda Regionale Emergenza e Urgenza della Regione Lombardia, che gestisce anche il numero dei soccorsi sanitari e delle ambulanze 118.
Per le abitudini dei cittadini non cambia molto:  qualsiasi numero chiami ( fra 112, 115, 113 e 118)  chi è in pericolo o deve segnalare la necessità di soccorsi,  risponderà un’ operatore dell’unica centrale del NUE 112 che  si occupa di tutto : tranquillizza chi chiama, cerca di capire dove e in che condizioni si trova il ferito e si occupa di allertare, nel caso sia necessario, le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e la polizia locale del luogo corrispondente.
L’operatore del NUE 112 può avviare teleconferenze con operatori sanitari o con il supporto multilingue e metterlo in diretto collegamento con chi ha chiamato i soccorsi. Sono possibili anche le chiamate da parte di disabili. Il sistema informatico del ministero dell’interno raccoglierà poi i dati e sarà, in meno di 2 secondi dalla chiamata, in grado di intervenire nei casi più importanti.

Quella della Regione Lombardia è una organizzazione d’eccellenza che ora fa un altro passo avanti. Difatti, come parte integrante del Numero Unico Europeo dell’Emergenza 112, che convoglierà tutti itpi di soccorso in un solo importantissimo numero,  vi sarà anche la app che invierà via GPS, contestualmente alla digitazione dei numeri di emergenza,  la localizzazione dello smartphone. Quando si chiameranno i soccorsi dallo smartphone, l’ app “Where are u?”  invierà immediatamente la posizione del chiamante e l’operatore l’avrà prima ancora di rispondere al telefono.“Where are u?” è quindi un’app per smartphone destinata a salvare molte vite, specialmente nei casi in cui l’emozione o lo shock non permettono di avere la freddezza necessaria a dare le indicazioni sulla propria posizione esatte ai soccorsi. L’app sarà distribuita gratuitamente negli store per app dei vari sistemi operativi per smartphone e i fortunati che parteciperanno domani alla presentazione per la stampa, che avverrà nei locali della prefettura di Milano, potranno scaricarla in anteprima.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2277 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti chiusi.