Mondiali di Calcio: la Padania batte il Darfur per 20 a 0.Tra i giocatori anche Riccardo Grittini

Mondiali di Calcio: la Padania batte il Darfur per 20 a 0.Tra i giocatori anche Riccardo GrittiniSono in corso nella regione della Lapponia, a Ostersund  i campionati mondiali di calcio delle Nazioni senza Stato, cui partecipa anche la nazionale della Padania. Oggi si è giocata la partita inaugurale che ha visto contrapporsi proprio la nazionale della Padania contro quella del Darfur Unito. La vittoria è stata schiacciante: alla fine del canonico secondo tempo, la Padania aveva segnato 20 goal e il Darfur Unito zero.

Il merito di questa grande vittoria va alla squadra, guidata dal capitano Stefano Tignonsini e presieduta da Ivan Orsi, che ha due componenti che arrivano dall’Alto milanese: difatti il Ct della Nazionale della Padania è Fabien Voltolina, di Rescaldina e ex giocatore di serie A che ha militato nella Sampdoria; il portiere di riserva della nazionale padana è invece Riccardo Grittini, giovanissimo assessore di Corbetta e ottimo portiere. Anche Alberto Rischio, il direttore europeo del Conifa, l’organizzazione che promuove i mondali di calcio delle nazioni non Fifa, proviene dall’altomilanese.

Non è semplice fare la classifica marcatori: le azioni sono state davvero moltissime, ma possiamo inizialmente far notare che Enoch Barwuah, fratello del più famoso Mario Balotelli, è entrato in campo per la Padania all’inizio del secondo tempo e ha subito segnato due gol a pochissimi minuti di distanza l’uno dall’altro, al quinto e nono minuto della ripresa.  Sono stati due anche i goal segnati nel primo tempo da Andrea Rota, all’11esimo e al 26esimo minuto.

I giocatori che hanno segnato di più sono due:   Giacomo Innocenti che si è dedicato al primo tempo segnando goal al quarto, al decimo, al 27esimo e 39esimo minuto e Matteo Prandelli che invece ha svolto la sua azione nel secondo tempo facendo rete al secondo, al 12esimo, al 36esmo, e al 42 esimo minuto.  Sono due anche i giocatori che si sono fermati a tre goal ciascuno: Marco Garavelli al secondo, al 13esimo e al 24esimo minuto del primo tempo e Andrea Mussi che ha buttato la palla in rete al 17esimo’, al 19esimo e al 24esimo del secondo tempo.

Per finire altri due gol segnati da  Mauro Nannini al 16esimo del primo tempo e da Luca Mosti al primo minuto della ripresa. Il portiere della Padania, Mattia Pedersoli, deve aver sofferto di molta solitudine, là in fondo davanti alla rete  dall’altra parte del campo. Per quanto dominata dalla Padania, la partita è stata giocata sulla base della correttezza e c’è stata ua sola ammonizione per Yaya, del Darfur Unito.

Le due formazioni in campo:

Per il Darfur Unito:  Djouma, Ibrahim, Abdallah, Ahmat, , Annour, Yaya, Abdallah sostituito al primo minuto del secondo tempo da  Ignegui, Ahmat sostituito al primo minuto del secondo tempo da Abdelbassio, Ibrahim sostituito al  23esimo minuto del secondo tempo da Bilhara, Dine e Adam

.Per la Padania: Pedersoli, Grancitelli, Murante, Rota, Camussi, Tignonsini, Innocenti sostituito al primo minuto del secondo tempo da Barwuah, Mosti, Nannini sostituito al primo minuto del secondo tempo da Prandelli, Florentini sostituito al primo minuto del secondo tempo da Mussi e Garavelli.

A difesa della squadra del Darfur Unito possiamo dire che sicuramente il clima della Lapponia svedese, molto diverso da quello africano, non li ha aiutati a contrastare il gioco esperto della Nazionale di calcio della Padania.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2292 articoli

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l’ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it).
Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.