Bella figliola con auto in panne e che mira il portafogli

Bella figliola con auto in panne e che mira il portafogliGirano già da mesi le segnalazioni su una bella figliola che, ferma al bordo di una strada a grande traffico, chiede aiuto  agli automobilisti di passaggio. La giovane, descritta come bionda con i capelli corti e piuttosto giovane, ma con l’aria un po’ sofferta, finge di avere l’auto in panne e di essere rimasta senza soldi.

Quando un uomo si ferma, credendo di fare il gentiluomo e di mostrare la propria muscolatura nel cambiare un pneumatico forato, la giovane chiede invece di poter avere un prestito per la benzina oppure per pagare il carro attrezzi.

La bella figliola è stata vista alcune volte anche nei pressi di Ossona lo scorso marzo, nei pressi della provinciale per Arluno.

I rischi che si corrono nel ceder e fermasi, specialmente di notte sono parecchi: non manca neppure il rischio di una rapina da parte di un complice nascosto nei pressi in attesa che la vittima cada nella rete.

Quando si ha il dubbio di essere caduti nella rete di questo genere di truffe, così come per la truffa dello specchietto (quando alcuni automobilisti fingono un incidente e chiedono la compensazione del danno in contanti),  basta chiamare i vigili di Ossona al numero di telefono che è indicato sul sito internet del Comune per essere certi che arriveranno di corsa a soccorrere la bella figliola in panne, oppure per punire il tentativo d truffa.

Perlomeno, se chiamate la polizia locale, se è una truffa la bella figliola scapperà, ma se rimane con voi in attesa dei soccorsi avrete parecchio tempo a disposizione per fare il buon samaritano e fare una nuova conoscenza. Prendete sul ridere la battuta sarcastica, ma non i tentativi di truffa  da parte di belle figliole in panne che stanno diventando sempre più frequenti.

Ilaria Maria Preti
Autore Ilaria Maria Preti2225 Articoli
Sono per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

1 Trackback / Pingback

  1. Arrestata una bella figliola dell'autostop

Rispondi