Ossona, il cantiere delle fogne in via Rimembranze crea ansia prima ancora che inizi

Ossona, il cantiere delle fogne in via rimembranze fa paura prima ancora che inizi

A Ossona attendavamo con ansia il rifacimento delle fogne, come si aspetta la Pasqua. Difatti saranno rifatte, in via Rimembranze, proprio intorno a Pasqua.

Ossona, il cantiere delle fogne in via rimembranze fa paura prima ancora che inizi Solo che l’ansia dell’attesa si è trasformata in ansia pura questo pomeriggio quando in via Rimembranze sono stati messi i cartelli che annunciavano l’inizio del cantiere per lunedì 17 marzo.
Un’ansia dovuta ad alcuni particolari dei lavori preparatori installazione del cantiere delle fogne che era difficile non notare e che non promettono niente di buono e fanno immaginare il caos in cui potremmo andare incontro.
Diciamo che tutto è cominciato quando, verso la una del pomeriggio del 12 marzo, è arrivata ai residenti di via Rimembranze una gentilissima lettera del Comune.

Divieto di transito. Si o no?

Avvisava che lunedì 17 marzo sarebbe iniziato il divieto di transito per la via Rimembranze e che il cantiere, salvo pioggia, sarebbe durato circa un mese.
La lettera era chiara e così non si è data grande attenzione agli indirizzi per ottenere informazioni.
Poi, però, una volta raggiunto il parcheggio di via delle Rimembranze, si è avuto il primo brivido. La lettera parla di divieto di transito, ma i cartelli nel parcheggio sono di divieto di sosta.
Inoltre, sull’ ordinanza esposta sui cartelli di divieto di sosta mobili, si parla di divieto di transito e del cantiere delle fogne, ma non di quello di sosta, e si dice che il cantiere è di 60 giorni, e non 30, come invece indicato nella lettera.

Sulla via Roma l’ordinanza cambia.

Ossona, il cantiere delle fogne in via rimembranzeI cartelli di divieto di sosta e le lettere esposte coincidono. Non so le lettere inviate ai residenti. Il dubbio in quel caso è sulla bontà della scelta di far passare gli autobus dalla via Roma, invece di spostare le due fermate della Movibus su viale Europa. Sarebbe stato più logico. Sarà uno spettacolo assistere ai due pullman che si incrociano sulla lunga e stretta via Roma.
Dopo aver letto le ordinanze, quindi, l’ansia si trasforma in confusione. Si ha la sensazione di non essere riusciti a capire cosa succederà. Così si corre a rileggere la lettera del Comune. Per controllare gli orari degli uffici preposti a dare informazione e a fare chiarezza.
E’ a questo punto che si impone il panico. I cartelli sono stati posizionati giovedì 13 marzo alle 13. Il cantiere inizia al mattino di lunedì 17. Nella lettera c’è scritto che l’ufficio tecnico è aperto, per dare informazioni, dal lunedì al giovedì dalle 8 fino alle 12. Quindi quando i cartelli sono stati posizionati era già chiuso. Lo resterà fin dopo l’apertura del cantiere.

Il panico del Lunedì

Culture digitali

Parlare di panico è troppo? Non direi. Se due uffici, quello tecnico e quello della polizia locale, non si parlano e sono riusciti a creare questa confusione fra i cittadini prima ancora che sia aperto il cantiere, cosa succederà lunedì, quando il cantiere delle fogne inizierà sul serio ?

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2981 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi