Ossona, la mucca che ha partorito un vitellino sulla pista ciclabile sta bene

Ossona, la mucca che ha partorito un vitellino sulla pista ciclabile sta beneLa mucca che ha partorito un vitellino maschio sulla pista ciclabile che si trova alle spalle del cimitero di Ossona sta bene ed è assieme al suo piccolo.

Il fatto è accaduto un paio di giorni fa ma se ne viene  conoscenza solo in queste ore e perchè uno dei frequentatori della pista ciclabile, vedendo il mandriano che legava le zampe alla mucca ha pensato a qualche forma di maltrattamento e ha chiamato la polizia locale. Invece si trattava di una semplice precauzione che si prende abitualmente  per evitare che i dolori del parto facciano scalciare l’animale e che, facendolo, finisca per colpire chi la sta aiutando oppure il vitellino appena nato.

Generalmente, chi aiuta le mucche nel parto sa che potrebbe succeder di dover usare dei mezzi piuttosto strani, o perlomeno cui non siamo più abituati, come ad esempio l’allargamento manuale del canale del parto per permettere al vitello, che spesso nasce presentando le zampe davanti e non il muso, di nascere il più velocemente possibile. Mi hanno raccontato anche che, per aiutare i vitellini a nascere nei parti difficili, li si estraeva legando le loro zampette al trattore. Insomma, partorire non è semplice nemmeno per una mucca.

La mucca che ha partorito all’improvviso fa parte di una mandria di animali che stava transitando nelle campagne dietro la i binari della Tav di Ossona. Un vero e proprio parto di emergenza. La mucca si è infatti sdraiata e per un’ora circa, il tempo che ci ha messo il piccolo a nascere e a fare i primi passetti, la pista ciclbile è rimasta chiusa al traffico dei pedoni e dei ciclisti che la frequentano abitualmente.

Non siamo più abituati a certi fatti naturali ed è anche raro vedere una mandria di mucche in transito per le nostre campagne. Generalmente infatti, le mucche destinate alla riproduzione sono tenute in stalla specialmente se già gravide, anche se capita spesso che i pastori di pecore della bergamasca che  in questi periodi si spostano in pianura, dove le pecore sono utilizzate per ripulire i campi dalle erbacce.  qualche volta capita che i pastori dei greggi d pecore abbiano qualche mucca  al loro seguito, insieme ai muli, agli asini e a qualche cavallino.

Fortunatamente il guardiano della mandria era un vero esperto e non si è fatto prendere dal panico quando ha visto che la mucca ha partorito improvvisamente in mezzo alla pista ciclabile. L’emergenza è finita presto è il piccolo nuovo ossonese è stato portato al sicuro insieme alla sua mamma.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2278 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.