Svapo day: le sigarette elettroniche contro la tassa del monopolio di Stato

Svapo day: le sigarette elettroniche contro la tassa il monopolio di Stato

Lo svapo day è una manifestazione al grido di Svapo libero che coinvolgerà i consumatori, i commercianti e i produttori e importatori di sigarette elettroniche, di liquidi e di altri accessori che servono a svapare. Sarà domenica prossima, il 26 gennaio tra le 12 e le 18,  a Milano, in piazza San Babila. duante questa manifestazione saranno distribuiti in omaggio anche dei campioni di liquidi per sigarette elettroniche prodotti dalle aziende presenti

svapoday2 Svapo day: le sigarette elettroniche contro la tassa del monopolio di Stato Economia e lavoro Prima Pagina   Non so quanti siano gli svapatori reali nell’Altomilanese, o a Ossona in particolare, ma se le percentuali sono simili a quelle  degli altri Comuni della nostra zona,  si può pensare che la voglia di smettere di fumare o il semplice vizio di tenere in bocca qualcosa che emana profumi e gusti, coinvolga un’ala percentuale di persone.
Come nel resto del paese, la questione della tassa di consumo messa sulle sigarette elettroniche colpisce tutti e aumenta il prezzo di un oggetto che abbiamo considerato come accessibile alle finanze normali.
Dal punto di vista economico questa tassa farà chiudere nella sola Lombardia 400 negozi con relativi addetti , trasformandoli in disoccupati, senza considerare i dipendenti di oltre 40 aziende di dimensioni medio grandi che rischiano anch’esse al chiusura dopo essesi convertite al mercato della produzione delle sigarette elettroniche.
Una prima azione azione degli svapatori è stato il ricorso al Tar del Lazio come si può leggere su supermoney dalla scorsa settimana; ora invece hanno deciso di organizzare la manifestazione contro la trasformazione di un settore del libero mercato in un settore del monopolio di Stato

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2674 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio RPL