Ossona, sicurezza: furti in appartamento e droga

Ossona, sicurezza: furti in appartamento e drogaA Ossona i primi venti giorni di novembre sono stati disastrosi: zingari, furti in appartamento, maniaci, spaccio di droga sembrano essere diventati compagni inseparabili delle nostre vite, al punto che lo spaccio della droga non lontano dalle scuole medie, davanti all’asilo nido di via Foscolo, è considerato quasi fisiologico e i tentativi di furto in appartamento non sono neppure denunciati.

La situazione sembra davvero grave: solo negli ultimi giorni dai cittadini di Ossona sono arrivate due segnalazioni di spacciatori di droga. I cittadini dicono che hanno avvertito le forze dell’ordine, cosa da fare sempre, in qualunque caso,  ma che hanno anche deciso che non è normale lasciar fare e che si deve creare una fora che respinge fortemente questo genere di atti.

Spaccio di droga
Nel primo caso segnalato lo spaccio avverrebbe in piazza Litta, sotto la torre e  nei parcheggi della piazza.  Dato che la polizia locale ha sede all’interno di piazza Litta, in un primo momento si è pensato a casi risolti immediatamente con l’arresto dell’imprudente che si mette a compiere reati sotto al naso delle divise, ma è da questa estate che le segnalazioni continuano e anche questa settimana per ben due volte è stato riferito della presenza di spacciatori in piazza Litta nel pomeriggio tardi e alla sera.

La seconda segnalazione è ben più grave, perchè gli spacciatori stanziano nella zona dell’asilo nido di via Foscolo. Da un paio di settimane ci sono macchine sospette che sostano nel parcheggio e poi se ne vanno o girano per le vie del circondario. L’anno scorso c’era già  stato un intervento da parte dei carabinieri, probabilmente per fermare lo spaccio, ma  pare che si sia di nuovo al punto di partenza. La pericolosità di questo luogo è che si trova a poca distanza dalle scuole medie e molti ragazzi, fra i più grandicelli, tornano a casa da soli dopo la scuola e corrono il rischio di incontrare i venditori di morte che possono approfittarsi dei più deboli e meno informati.

Furti e tentativi di furti in appartamento

Questo sono solo alcuni degli ultimi episodi riferiti: lo scorso 7 novembre i ladri hanno colpito in via Baracca, sabato 16 novembre al pomeriggio, invece sono riusciti ad entrare in un appartamento del cortile di villa Orsi, passando dal cancelletto che collega la corte con la via Pascolutti e il Burgass, che essendo un passaggio pedonale è sempre aperto. IL 18 novembre invece in via Boccaccio verso le 18 di sera  una signora ha visto della gente strana all’interno del giardino di una vicina, si è messa a gridare e i ladri sono scappati velocemente.

Più di una volta poi è stata notata un’auto grigia, questa volta una punto che ha girato più volte per le vie ripassando di fronte le stesse case e con i passeggeri che guardavano all’interno.

Grigia è anche l’automobile che ha insospettito alcuni residenti di Busto Garolfo e che lo hanno riferito su  Facebook: magari non è la stessa auto ma di certo quello degli ossonesi non si può definire un sospetto ingiustificato e la paura di subire dei furti in appartamento diventa sempre più reale.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2292 articoli

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l’ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it).
Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.