Festa Lombardia 29 maggio. Approvata dal consiglio regionale

Inaugurata oggi la Festa nazionale della LombardiaE’ stata approvata oggi in Consiglio Regionale l’istituzione della Festa della Lombardia che sarà il 29 maggio di ogni anno.

Il parlamento Lombardo ha voluto ricordare così uno dei momenti più importanti della storia della Lombardia: l’anniversario della Battaglia di Legnano, avvenuta il 29 maggio 1176, quando alcune delle città lombarde si ribellellaro all’imperatore tedesco Federico II detto il Barbarossa e lo sconfissero nel luogo che è storicamente indicato fra San Giorgio di Legnano e Legnano.

Per chi conosce Legnano si può indicare che la zona della battaglia è quella fra dove oggi sorge il parco del castello di Legnano e la periferia del confinante Comune di San Giorgio su Legnano.

Il progetto di legge approvato oggi e che istituisce la festa è stato presentato dal consigliere della Lega Nord Silvana Santisi Saita ed è in attuazione di una delle norme dello Statuto Lombardo. L’approvazione ha raccolto una larga maggioranza. Oltre alla maggioranza istituzionale hanno votato a favore anche i consiglieri del Movimento 5 Stelle, ma non c’è stato nessun voto contrario.

Difatti i consiglieri del Partito democratico  quelli del Patto civico si sono astenuti sulla votazione pur rimanendo in aula.

Durante la discussione della Legge ha preso la parola il consigliere Presidente Stefano Bruno Galli, capogruppo del gruppo Maroni presidente, che ha ricordato come in questo momento fra gli altri importanti provvedimenti legislativi fosse anche importante dare al popolo lombardo la possibilità di celebrare le proprie virtù civiche.

Stefano Bruno Galli ha poi ricordato come la data scelta è particolarmente significativa  perché la battaglia d Legnano conclude un ciclo iniziato il 7 aprile del 1167  su nell’Abazia di Pontida, con il giuramento dei Comuni lombardi, segnando dei momenti nei quali si è formata l’identità culturale lombarda  e il capitale sociale che si è formato nell’età comunale.

Il bel discorso di Stefano Bruno Galli si è concluso con un richiamo al federalismo moderno, nato proprio sul prato di Pontida a pochi passi dalla stessa Abazia: “Il 29 maggio rappresenta una data significativa. Una data, dunque, che non è partitica, ma indicativa di un momento storico che si contraddistingue per operosità e libertà, autonomia e autogoverno, ed è riconosciuto come modello politico e istituzionale di grandissimo rilievo”.

Appuntamento quindi con il prossimo 29 maggio 2014, in cui si festeggerà la prima festa nazionale della Lombardia.

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2241 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

2 Commenti

  1. Non sarà la mia festa perchè io sono soprattutto ITALIANA!!! Ma non si diceva che le feste sono troppe?

  2. Vales guarda che in Consiglio non ci sono stati voti contrari (nemmeno pd e patto civico, che si sono astenuti quindi è come se avessero dato un ok un po’ sciappo) e il Movimento 5 stelle ha votato a favore. La scelta è sta trasversale. Non fermarti ai titoli! :) Leggi l’articolo.

Rispondi