Ossona, il PGT alle 16 del pomeriggio, di lunedì

Ossona, il PGT alle 16 del pomeriggio, di lunedìLunedì 7 ottobre, ore 16. Orario particolare per il consiglio comunale che ha celebrato ieri il secondo e ultimo  passaggio del PGT, il piano di governo del territorio di Ossona. Questa operazione rispetta la tradizione ossonese di rifare i piani regolatori a ridosso delle elezioni amministrative, ma si suppone che la questione sia casuale.

L’ordine del giorno riguardava la discussione delle 104 osservazioni che sono state portate come proposte di modifica del piano di governo del territorio, approvato lo scorso marzo, dai cittadini di Ossona.

Alcune di queste osservazioni sono state accolte, altre no, altre parzialmente accolte, ma ha prevalso lo spirito costruttivo delle osservazioni.

Fra queste osservazioni vi erano quelle della provincia di Milano che riguardano  la questione del parco, del corridoio ecologico che attraversa il nostro comune a poca distanza dall’area Bertola ( e di cui bisogna parlare con un articolo a parte), e di coordinamento con il PGT provinciale e regionale, quelle  squisitamente tecnico politiche, di tipo progettuale e costruttivo presentate dalla Lega Nord, e le numerosissime osservazioni di tipo revisionale presentate dal consigliere Sergio Garavaglia di Noi per Ossona.

In realtà bisogna ringraziare Sergio Garavaglia per il grande lavoro di lettura e correzione di errori e refusi di scrittura che ha fatto gratuitamente per il Comune. Magari sarebbe stato più carino se invece di preparare più di ottanta osservazioni per correggere refusi avesse fatto una osservazione sola che li raccoglieva tutti, ma considerando che chiunque altro si sarebbe fatto pagare  dal Comune per fare un lavoro simile, si può far nostro il concetto che ” a caval donato non si guarda in bocca” e lo ringraziamo per li dono fatto al Comune.

Le altre osservazioni di cui potremo leggere a breve nella delibera che sarà pubblicata sull’albo pretorio del Comune, sono state fatte dai cittadini, anche se, leggendone alcune decisamente strane, si è avuta la sensazione che i presentatori fossero stati istruiti o “inzigati” a presentare delle osservazioni su determinati temi.

Un’osservazione particolare mi è rimasta impressa per la sua originalità: la ditta Cta che si trova in viale Europa, in una zoan residenziale, il cui terreno è passato, tramite questo nuovo piano regolatore, da industriale a residenziale, ha chiesto di mantenerlo industriale. L’osservazione non è stata accolta e, suo malgrado, l’azienda CTA si troverà ad avere un incremento del valore del terreno su cui sorge la sua azienda.  L’osservazione stupisce anche perchè, in un periodo di così forte crisi lavorativa, avere la possibilità di chiedere finanziamenti mettendo in garanzia un terreno residenziale piuttosto di uno industriale ( che ad oggi non vale nulla) non è una cosa che si butta via. Inoltre la ditta CTA è in un quadrilatero industriale compresso all’interno di una zona residenziale e agricola, e non ha la possibilità di allargarsi nè di essere servita adeguatamente , mentre se decidesse di spostarsi in una zona del paese già industriale, potrebbe contare sull’incremento di valore del terreno per affrontare ampiamente  le spese di trasferimento.

In ogni caso, dal momento in cui il nuovo PGT di Ossona, ( piano di Governo del territorio) approvato lunedì in consiglio comunale, sarà pubblicato sull’albo pretorio e sul Burl della regione Lombardia entrerà in vigore, ricorsi, permettendo.

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2292 articoli

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l’ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it).
Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.