Mesero, Rosaria Iorillo: trovata nel Villoresi

Mesero, Rosaria Iorillo, il suo corpo era nel VilloresiSi è conclusa tragicamente la storia di Rosaria Iorillo, scomparsa dalla sua casa di Mesero, in provincia di Milano, dopo essere uscita a casa con il suo cagnolino,  lo scorso 30 agosto. Il suo corpo è stato ritrovato in uno dei canali secondari del Villoresi nella zona di viale Padania a Marcallo con Casone,  giovedì 12 settembre nel pomeriggio. Come si era temuto sin dall’inizio, dopo il ritrovamento dei suoi sandali lungo il canale Villoresi, la donna era scivolata nel Canale non riuscendo a raggiungere la riva.

Nonostante le lunghe ricerche dei vigili del fuoco e dei volontari della protezione civile che hanno per giorni e giorni perlustrato i canali della zona, spostandosi anche verso Vittuone,  il ritrovamento del corpo di Rosaria Iorillo è avvenuto per caso.Si trovava in un punto in  cui non si pensava che la corrente del Villoresi potesse trascinarla, tra le campagne fra Magenta  e Marcallo con Casone.

Come per un destino, la storia di Rosaria Iorillo è legata all’istinto dei cagnolini. Il suo cagnolino aveva dato l’allarme per la sua scomparsa e uno dei cani della croce rossa è morto annegato mentre la stava cercando, e sempre un cane, mentre tornava dalla passeggiata con il suo padrone, l’ha ritrovata. Il corpo di Rosaria è rimasto immerso nell’acqua per queste due settimane, seminascosto dalla vegetazione che cresce lungo i canali e probabilmente  il cagnolino si è accorto della sua presenza solo perchè è improvvisamente affiorato. Secondo alcuni giornali, il passante avrebbe infatti dichiarato che durante la sua passeggiata aveva già percorso quel tratto di strada senza che lui o il cane si accorgessero di nulla. Da quello che risulterebbe dai rilevamenti, sul corpo di Rosaria Iorillo ci sono solo i segni della lunga permanenza in acqua.

Solo mercoledì 11, a Chi l’ha visto, la trasmissione di servizio pubblico, c’era stato un comunicato che chiedeva di dare notizie di Rosaria Iorillo, nella speranza di un lieto fine.

(Fonte: oknotizia.com; milano today; foto: screenshot)

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2290 articoli

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l’ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it).
Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.