Arluno, strade pericolose: via Adua verso la stazione

Arluno, via Adua: strada pericolosaVia Adua ad Arluno è fra le peggiori strade pericolose della zona.  Si tratta di quel tratto di strada comunale che porta dalla rotonda della vecchia entrata dell’autostrada alla stazione ferroviaria.

Nonostante sia una strada che è quasi considerata secondaria, via Adua è la strada che porta da una parte alla stazione ferroviaria di Arluno Vittuone e dall’altra che introduce ad alcune zone residenziali e a una zona industriale: si tratta quindi di una strada dal traffico piuttosto intenso.

Che le condizioni in cui è tenuta la inseriscano fra le strade pericolose è sotto gli occhi di tutti.  Durante una ormai  vecchia risistemazione sono stati aggiunti dei cordoli in sasso che, rimasti senza manutenzione, si sono rivelati la causa di pericolosissimi incidenti, non solo automobilistici. Infatti i sassi si staccano e spostano dalla loro sede, finiscono in mezzo alla strada, dove spessosono colpiti dai camion che ne causano involontariamente il lancio.

Non si può sapere cosa queste pietre impazzite possano colpire nella loro traiettoria. il conducente di un’altra auto, una ciclista, le finestre di un’abitazione o un semplice passante.

Senza considerare i danni che possono esserci se un’automobile colpisce uno di questi ciotoli. Ogni giorno di mancanza di manutenzione della strada fa aumentare il pericolo e le spese perché, in tutti i casi di incidenti avvenuti per mancata manutenzione delle strade il Comune è considerato responsabile, sia in sede civile sia in sede penale, specialmente se i pericoli  non sono debitamente segnalati, e ogni volta che c’è un incidente, l’amministrazione di Arluno sarà considerata responsabile di quanto accaduto.

La comunità di Arluno ha due danni dalla situazione: da una parte i cittadini corrono dei gravi e seri rischi percorrendo la via Adua e dall’altra saranno costretti a risarcire come comunità chi ha degli incidenti. Tutto questo perchè l’amministrazione di Arluno non solo non aggiusta le strade pericolose, ma si guarda bene dal segnalarle e di seguire le indicazioni del codice della strada.

Qui allegata trovate una gallery aggiornata di foto scattate dal Francesco Maria Bienati sulle condizioni di via Adua

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2290 articoli

Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l’ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it).
Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.