Ossona, Andrea Tamburelli vince una borsa di Studio negli States

Ossona, Andrea Tamburelli vice una borsa di Studio negli States
Andrea Tamburelli al Pianoforte

Andrea Tamburelli, uno dei giovani artisti di Ossona, molto conosciuto per la sua abilità di musicista e per la bravura con cui esegue le arie di Chopin, ha vinto una borsa di Studio presso la Montclair State University negli Stati Uniti. Il giovanissimo ossonese nel 2014 si recherà quindi nel New Jersey per cinque mesi, dove si perfezionerà nello studio del pianoforte e dove potrà esibirsi in parecchi concerti che, siamo sicuri, lo porteranno alla fama.

Andrea Tamburelli ha ottenuto il primo posto nelle selezioni per questa borsa di studio che ha visto la sfida fra parecchie decine di studenti del conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e anche di musicisti già diplomati.

Oltre a questo successo, il giovane artista ha ottenuto il quarto posto nello scorso concorso per musicisti indetto dal Dalphic Commitee, l’organizzazione che si preoccupa di organizzare i giochi delfici di Kiev, in Ucraina, e di supportare i giovani artisti europei attraverso varie iniziative e gare, come accadeva ai tempi dell’antica Grecia a Delfi, dove le competizioni fra artisti, poeti e musicisti costituivano la tradizione dei giochi pitici dedicati ad Apollo, dio della Bellezza.  In questi giochi, i  vincitori venivano incoronati con tralci dall’alloro, pianta sacra ad Apollo. Da questa tradizione deriva il nome di laureato.

Andrea Tamburelli ha ottenuto molti riconoscimenti nonostante la giovane età è ed è già conosciuto nell’alto milanese come pianista di pregio. Andrea ha infatti solo 20 anni ma si esibisce come solista , o in duetto, da parecchio tempo.

Ad Ossona si esibisce spesso in serate dedicate alla musica presso l’ Auditorium di via Dante. Pubblichiamo un video di youtube , che lo mostra mentre si esibisce in un concerto al teatro Lirico di Magenta.

(Fonte: settegiorni.it; fonte foto: youtube)

Anna Alice
Chi sono Anna Alice 128 articoli

Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.