Casorezzo, incidenti automobilistici sempre negli stessi due punti pericolosi

Casorezzo, incidenti automobilistici sempre negli stessi due punti pericolosi
Foto di repertorio

Domenica 12 maggio è stata piuttosto movimentata, a Casorezzo. Ci sono stati due incidenti automobilistici  e, in un caso, anche l’intervento dell’elisoccorso del 118.

Il primo incidente è avvenuto, all’altezza del pericoloso curvone della via che porta poi all’incrocio con la strada provinciale per Busto Garolfo, tra una moto e una automobile poco dopo le 14. Le persone coinvolte sono un giovane di 19 anni e una donna di 38. Ambedue  le vittime dell’incidente sono state portate all’ospedale Fornaroli di Magenta in codice giallo dalle ambulanze della  croce azzurra di Cuggiono e da quella dei volontari di Arluno

Dato che durante i giorni festivi la polizia locale non è presente in paese, sono intervenuti i carabinieri di Legnano che hanno effettuato i rilevamenti dell’incidente.

Il secondo incidente è avvenuto invece verso al 1 questa notte  e ha riguardato un uomo di 42 ani che è finito fuori strada con la sua auto nella zona della via per Parabiago ed ha viso l’intervento dell’ambulanza dei volontari del soccorso di Arluno. Fortunatamente le condizioni del ferito non sono risultato molto gravi , una volta raggiunto l’ospedale Fornaroli di Magenta. Anche in questo caso sono stati allertati i carabinieri di Legnano che hanno provveduto a fare gli acertamenti dell’incidente.
Al di là delle dinamiche degli incidenti non si può fare a meno di notare che i due luoghi in cui sono avvenuti più incidenti automobilistici a Casorezzo sono per l’appunto il curvone che porta all’incrocio con la provinciale di Busto Garolfo e  la via per Parabiago, più o meno all’altezza del cimitero di Casorezzo. Quest’inverno inoltre, la via per Parabiago tendeva a ghiacciarsi nelle ore serali condizione che provocava la perdita di controllo degli autoveicoli.

Chiaramente i due punti sono ad alto rischio di incidente ed è logico chiedersi che iniziative si intende prendere la provincia o il comune per limitare le possibilità che prima o poi ci scappi il morto.

Alessandra Gornati
Chi sono Alessandra Gornati 109 articoli

Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune dell’altomilanese, e questo mi condiziona.
Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo.
Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell’anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole.

Cercami su Facebook Alessandra Gornati