Ossona, piccola storia del salvataggio di un cagnolino sperduto

Ossona, piccola storia del salvataggio di un cagnolino
Il pincer salvato ad Ossona

Qualche giorno fa un piccolo pincer color cervo è stato avvistato ad Ossona in via Vittorio Veneto.

Ossona, piccola storia del salvataggio di un cagnolino
Il pincer salvato ad Ossona

Un piccolo pincer anziano, chiaramente sperduto, e con degli occhioni tristi che dicevano chiaramente che si era perso. Che cercava il suo padrone e la sua casa. Il piccolo cane ha delle cicatrici sul musino. Dall’espressione sembra voglia mettersi a piangere. Non si è lasciato avvicinare facilmente da chi lo ha notato e ha tentato di salvarlo. La paura e l’insicurezza avevano la meglio sulla naturale fiducia che cani hanno nell’uomo. Fortunatamente, le rapide segnalazioni di chi conosce gli animali, e li capisce, hanno generato un tam tam per Ossona e, man mano che il cagnolino si spostava per le vie del paese, c’è stato chi ha provato a recuperarlo, per poi chiamare il servizio veterinario che è dotato del lettore di microchip. Dopo qualche tentativo andato a vuoto, il cagnolino è stato salvato in via Boccaccio. Alcuni residenti sono riusciti a prenderlo e a chiamare l’asl. Il piccolo pincer a quest’ora è nuovamente nelle braccia del suo padrone. E’ il caso di dire così viste le dimensioni del cagnolino. Grazie anche a Monica Colombo di Ossona, che ha fatto girare la voce e ha fornito il numero di telefono giusto per poter affidare velocemente il cane alle cure del veterinario. L’avventura del piccolo pincer è finita bene ed è stato salvato.

Questa è una piccola storia di senso civico e di collaborazione fra le persone. Piccola perchè piccolino era il cane e perchè, a prima vista, non sembra una grande notizia. I sentimenti che ci sono dietro, però, la rendono grande ed è una di quelle storie che ci fanno essere orgogliosi di Ossona.
Si sa che c’è chi da poca importanza ai cani e agli altri animali, ma un cagnolino sperduto è un pericolo per sè e per gli uomini. La sua sofferenza lo rende imprevedibile, può causare incidenti, può ammalarsi e trasmettere malattie. Eppoi, davvero, chi può restare indifferente ad un musino simile e alla sua richiesta di aiuto? (Fonte: Furti ad Ossona: Avviso urgente per gli Ossonesi su Facebook; Foto: Monica Colombo)

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2963 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi