Spaghetti alla siciliana: ricetta milanese

La cucina milanese è una cucina internazionale. Nel contempo  è tradizionale, nel senso che ciò che non è stato inventato a Milano, se merita lode e piace, viene adottato e adattato al gusto milanese, come è successo a questa ricetta degli spaghetti alla siciliana che è stata mutuata e modificata al punto che ora si può chiamare ricetta milanese degli spaghetti alla siciliana.

Spaghetti alla siciliana: ricetta milaneseSi tratta di un piatto particolare e ricercato che vi farà fare un’ottima figura per un pranzo o una cena elegante. Per la preparazione servono 1/2 cipolla grande, 1 cavolfiore, una manciata di pinoli, una manciata di uva passa, qualche acciuga. un tubetto di concentrato di pomodoro,3 cucchiai di pan grattato, pecorino grattugiato, sale e pepe e ovviamente 350 grammi di spaghetti. Gli ingredienti servono per preparare il piatto per 4 persone conteggiando circa 80 grammi di pasta a persona, se avete dei mangioni in casa, aumentate le dosi.
Si inizia mettendo a bollire il cavolfiore, che poi va estratto dall’acqua di cottura e scolato. Non gettate l’acqua perchè servirà poi per cuocere gli spaghetti.

In una padella si scaldano due cucchiai d’olio l’oliva extravergine. Si aggiungerà la cipolla tagliata fine e le acciughe che vanno fatte sciogliere per bene mentre la cipolla soffrigge. Si aggiunge un po’ di concentrato di pomodoro amalgamando bene il fondo e poi  il cavolfiore tagliato a pezzetti.mescolare bene a fuoco basso e aggiungere gli altri ingredienti, cioè i pinoli e l’uva passa. Salate e pepate fino a che il vostro gusto non è soddisfatto. Continuate al cottura mescolando. Se manca liquido, aggiungete un mestolo di acqua di bollitura del cavolfiore. Intanto, cuocete gli spaghetti.
Mettete sul fuoco un altro pentolino con due cucchiai d’olio e fatevi dorare il pangrattato insieme ad una manciata abbondante di pecorino grattugiato. Quando gli spaghetti sono pronti, scolateli e metteteli nella padella insieme ai cavolfiori, tenendo il fuoco basso, mescolando in modo che gli spaghetti assorbano bene il condimento. Alla fine aggiungete il pan grattato e portate in tavola gli spaghetti caldissimi. Per dare un tocco più alla siciliana, aggiungete anche un po’ di peperoncino rosso al pangrattato e pecorino. Quando preparate  i piatti  degli spaghetti bagnandoli con un cucchiaio del sugo che il cavolfiore ha lasciato sul fondo della padella. (Fonte foto: umami.typepad.com)

Chi sono Giuseppe Lanzani 69 articoli
Tecnico informatico