Casorezzo: incidente mortale, muoiono due persone fra le fiamme

Casorezzo: incidente mortale, muoiono due pe</a srcset=Sono morti fra le fiamme di un incendio di un appartamento di una piccola palazzina a Casorezzo, in via Daverio. La notizia è apparsa questa mattina fra quelle dell’ Ansa ed è stata ripresa da molti giornali, facendo nascere molte voci a  Casorezzo sulle modalità dell’incidente. Le vittime sono Luigi Ciavarella, di 70 anni, e una donna sudamericana, o cubana, di circa 30 anni, le cui generalità non sono ancora pubbliche.

Pare che da tempo l’uomo, separato dalla moglie, vivesse nel garage seminterrato della piccola palazzina, che era stato trasformato in una piccola taverna. Non si conosce ancora la causa dell’incendio, ma i vicini raccontano di aver sentito dei botti e di essersi affacciati vedendo così la luce dell’incendio.

Raccontano che, in attesa dei vigili del fuoco e dei soccorsi, hanno utilizzato gli irrigatori dei giardini per tentare di spegnere le fiamme o perlomeno di raffreddare le porte per poter raggiungere l’interno del garage.

Solo dopo l’intervento dei vigili del fuoco che hanno spento l’incendio e tagliato con le cesoie  la porta basculante del garage, ci si è resi conto della presenza dei due corpi oramai senza vita all’interno.

A Causa dell’incendio almeno venti persone sono state allontanate dalle loro case e hanno potuto rientrare solo a notte inoltrata e dopo i controlli effettuati dai tecnici. L’ex moglie dell’uomo e altre 4 persone sono state portate in ospedale per controlli perchè si temeva l’intossicazione, ma poi sono state dimesse in tarda serata.

Dalle notizie apprese nelle ultime ore pare che le due vittime non avessero segni di ustioni sul corpo e che siano quindi morte soffocate dal fumo sprigionatisi dall’ incendio e che  non siano riuscite a scappare a causa dell’ impossibilità di aprire le porte del garage ormai roventi e dilatate.
I carabinieri di Busto Garolfo, con la consulenza dei vigili del fuoco, stanno indagando per capire come sia iniziato l’incendio, ma le ipotesi più probabili sono quelle di un mozzicone di sigaretta non spento oppure quella di un corto circuito accidentale.
L’ intera comunità di Casorezzo è rimasta sconvolta da quanto successo.

(Fonte: corriere.it)

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2240 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi