Agnello in umido: la ricetta

Agnello in umido: la ricettaDicono che l’agnello in umido sia una ricetta di carne dal sapore forte, persino più dell’agnello arrosto, e che può non piacere a tutti. Non è precisamente un piatto della cucina milanese, in cui si è sempre preferita la carne di maiale e di manzo a quella di pecora, ma la tradizione cristiana prima e la rielaborazione milanese lo ha inserito, quasi di diritto nelle ricette tradizionali.

Si accompagna benissimo con vino corposo morbido e dal sapore forte, come può essere un manduria  fresco di cantina.

Gli ingredienti necessari alla preparazione e per soddisfare l’appetito di quattro persone sono 600 g di polpa di agnello da latte tagliate a pezzi, 1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 4 pomodori pelati, due spicchi di aglio, due rametti di timo, 1 limone non trattato, 1 bicchiere di vino bianco secco, 2 bicchieri di brodo di carne, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale e pepe nero.

Preparate le verdure,  pulendole e sbucciandole e tagliate a piccoli pezzi, a forma di dado. Quindi lavate e preparate il limone in modo da poterne grattugiare la scorza, facendo molta attenzione a grattugiare solo la parte gialla e a non mischiarla con la parte inferiore bianca. In una pentola bassa, meglio se una casseruola, fate scaldare l’olio insieme alle verdure a pezzi, poi quando le verdure sono appassite aggiungerete la scorza di limone grattugiata e i pezzi di carne di agnello, rigirandoli pian piano da tutti i lati per farli rosolare bene.

Dopo qualche minuto aggiungete un rametto di timo. Salate e pepate secondo i vostri gusti e infine aggiungete il bicchiere di vino bianco secco, lasciandolo sfumare a fuoco alto; poi abbassate il fuoco e aggiungete i pomodori pelati, dopo averli passati grossolanamente. La cottura va continuata per circa un’ora, aggiungendo man mano il brodo di carne caldo, per non lasciare asciugare il nostro agnello in umido.

Quando la carne è perfettamente cotta preparate delle ciotole individuali, sul cui fondo avrete sistemato delle foglioline di timo, quindi riempitele di agnello in umido e servitele insieme ad delle belle fette di polenta abbrustolita nel forno.

Chi sono Giuseppe Lanzani 69 articoli
Tecnico informatico

1 Trackback / Pingback

  1. Free Piano

Rispondi