Ricetta dello stufato di manzo all’aceto

Ricetta dello stufato di manzo all'acetoLa ricetta dello Stuaa a l’asee in milanese, stufato di manzo all’aceto in italiano, permette di creare un piatto ottimo per il palato e non particolarmente difficile da cucinare. La cosa importante è trovare la carne della qualità adatta morbida al punto giusto, che permetta allo stufato di diventare quella crema di carne così buona da gustare con la polenta.

Gli ingredienti necessari ad uno stufato all’aceto per 4 persone sono 800 g di lombata di manzo, 1/2 lt di aceto , 50 g di burro, 200 g di panna, 1 cipolla, 1 carota, 4-5 grani di pepe nero e  ovviamente 50 g di lardo. Per finire, sale e pepe.

La prima operazione da compiere è la marinatura della carne  per lo stufato di manzo, che è il processo che ne migliora la morbidezza e che la arricchisce di sapori e profumi. In una terrina si versano 4 dl di aceto e alcuni grani di pepe e si immerge la carne, tagliata a grossi pezzi, lasciandovela per 2 ore.

Intanto si trita la cipolla e il lardo facendone un composto, poi li si soffrigge leggermente, a fuoco basso per non far bruciare la cipolla, con una noce di burro. La pentola migliore che si può usare per cuocere lo stufato è una casseruola di terracotta, ricordandovi, se la usate, di usare la retina frangifiamma per una miglior distribuzione del calore. Le altre pentole non sono controindicate, ma il sapore sarà forse meno ricco. La carota va tagliata a pezzetti e unita al soffritto subito prima della carne che va lasciata rosolare bene da tutte le parti. Dopo che la carne ha preso colore si aggiunge pian piano l’aceto della marinatura e mezzo bicchiere d’acqua.

Si lascia cuocere 5 minuti e poi si aggiunge la panna  mescolando attentamente. Quindi si aggiusta con il sale e si lascia cuocere a fuoco moderato per 2 ore e 30 minuti

A cottura finita, si sistemano i pezzi dello stufato di manzo in un piatto da portata.  Quindi si filtra, usando un colino, il sughetto rimasto nella pentola; con una parte si bagna la carne, mentre si serve il resto in un ciotola in modo da poterci condire anche la polenta che sarà servita come contorno della ricetta.

Chi sono Giuseppe Lanzani 69 articoli

Tecnico informatico