Inveruno,Teatro Brera: Parigi val bene una vasca

Inveruno,Teatro Brera: Parigi val bene una vasca

Il 26 gennaio a Inveruno, al teatro Brera di via Grandi 10, la Nuova Compagnia di Casorezzo porterà in scena “Parigi val bene una vasca”, una commedia brillante scritta da Andrea Oldani e con la regia di T. Nebuloni e P. Oldani.

parigivasca-e1456609759609 Inveruno,Teatro Brera: Parigi val bene una vasca Prima Pagina Spettacoli   La divertentissima storia è incentrata sulla partenza di una felice coppia di sposi che, dopo 5 anni di matrimonio, decide di andare a Parigi. Prima di partire per il viaggio, però, ci sono gli amici da salutare, le formalità da sbrigare e i bagagli da preparare.
Insieme a tutte queste cose eccitanti, però, ci sono anche i pettegolezzi, gli equivoci e, per il pubblico, tantissime risate assicurate.
La nuova compagnia di Casorezzo ha al suo attivo molti spettacoli di successo. Lo scorso novembre “Parigi val bene una vasca” era stata messa in scena a Mesero, dove avuto un ottimo successo riempiendo completamente la Sala della Comunità “don Gesuino Corti”.
Fra i gruppi filodrammatici dell’ Altomilanese, la Nuoca Compagnia di Casorezzo occupa una posizione di rilievo sia per la bravura degli attori sia per la capacità di creare l’ambiente e l’atmosfera: che sa creare.
Le compagnie teatrali amatoriali, o filodrammatiche, hanno  un importantissimo ruolo nella promozione della cultura, specialmente in quella locale. Danno, infatti, molto spazio ai copioni di autori che in alcuni casi sono considerati troppo poco famosi per essere messi in scena da grandi compagnie, ma fra i quali si nascondono quelli che in futuro saranno considerati i geni del teatro.
Inoltre, grazie alle compagnie filodrammatiche i teatri di paese, come il teatro Brera di Inveruno, possono permettersi di offrire un buon cartellone di spettacoli di pregio e divertenti come “Parigi val bene una vasca”. (Fonte e foto: Facebook)

Alessandra Gornati
About Alessandra Gornati 109 Articles
Mi piace leggere, mi piace scrivere, ma amo la privacy. Vivo in un piccolo Comune dell'altomilanese, e questo mi condiziona. Si potrebbe dire che amo parlare di quello che capita agli altri, ma se parlano di me, mi sembra di mettermi in mostra e sono in imbarazzo. Pensa a me come ad una donna timida e invisibile, senza misteri ma molto ricca nell'anima. Quello che do al mondo, lo do con le mie parole. Cercami su Facebook Alessandra Gornati

4 Commenti

  1. spettacolo pieno di umorismo e dal ritmo incalzante ..che porta lo spettatore ad interagire e ad appassionarsi fino alla fine!! vi aspettiamoooo :-D

  2. Manuela Bona perché non porti anche Melissa? ci sarà Silvietta!! :-D

Rispondi